Tolentino: domenica la cerimonia per l’anniversario della battaglia di Sforzacosta

70° anniversario battaglia di Sforzacosta 2' di lettura 03/07/2015 - Ogni anno, presso il Monumento ai Caduti, sito in località Piane di Chienti, ai confini con il comune di Corridonia nei pressi dell’uscita della Superstrada 77 “Sforzacosta – Macerata”, dedicato al ricordo della Battaglia di Colbuccaro combattuta dai Paracadutisti della Nembo il 21 giugno del 1944, si svolge la cerimonia per l’anniversario della battaglia di Sforzacosta, uno dei momenti cruciali del processo di Liberazione del territorio maceratese e tolentinate. Tali eventi hanno visto in particolare protagonisti i corpi dei paracadutisti “Nembo.

In occasione di questa importante ricorrenza dei fatti d’Arme di Sforzacosta, l’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, sezione di Ancona, organizza la consueta cerimonia in memoria dei 42 Caduti in detta Battaglia, a cui il Comune di Tolentino tradizionalmente partecipa con la presenza del Gonfalone.

Quest’anno la commemorazione avrà luogo domenica 5 luglio 2015 presso il monumento del Passo del Bidollo, loc. Sforzacosta, secondo il seguente programma:
Ore 10.00 monumento del Passo del Bidollo: raduno dei partecipanti nell’area antistante il monumento; ore 10,15 : inizio cerimonia, resa degli onori al Gonfalone della Città di Tolentino decorato di Medaglie di Argento al Valor Civile e Militare, al Medagliere del Nastro Azzurro ed ai Gonfaloni e Labari dei Comuni e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma intervenuti.
A seguire: alzabandiera, deposizione corone d’alloro, onori ai Caduti con chiamata nominale, benedizione dei Caduti, allocuzione del Sindaco, del rappresentante dei Reduci “Nembo” e della massima autorità, onori finali.

Nel corso della cerimonia verranno resi gli onori da un reparto in armi del 183° Reggimento Paracadutisti Nembo di stanza a Pistoia.

Ai primi di giugno, tutte le forze nazionali combattenti poterono essere riunite insieme sotto il comando unico del C.I.L.. Nel nostro territorio l’offensiva fu guidata dalla Nembo.
L'avanzata dei reparti della divisione proseguì rapidamente dal sud delle Marche verso nord; ma nella giornata del 21 giugno la 184a Cp. motociclisti incontrava resistenza a Sarnano; la resistenza si faceva ancor più rigida nella zona di Abbadia di Fiastra e Colbuccaro, dove accorrevano però in rinforzo altre unità della «Nembo», le quali si impegnavano contro il nemico posto a difesa della linea del Chienti. Proseguendo nell'avanzata, il 30 giugno reparti della «Nembo» raggiungevano Macerata e Tolentino e si spingevano poi sul fiume Potenza.
Nella prosecuzione del movimento verso nord, un gruppo tattico della divisione paracadutisti andava ad urtare contro il nemico sistemato a difesa sulla sinistra del torrente Fiumicello. L'urto tra italiani e tedeschi dava luogo a una serie di azioni movimentate dal 2 al 4 luglio, con perdite sensibili da entrambe le parti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2015 alle 08:19 sul giornale del 04 luglio 2015 - 617 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alrr





logoEV