Teatro Lauro Rossi: in vendita i nuovi abbonamenti per la stagione 2015/2016

3' di lettura 06/10/2015 - Dal 9 al 17 ottobre sono in vendita i nuovi abbonamenti per la stagione 2015/2016 del Teatro Lauro Rossi promossa dal Comune di Macerata e dall’AMAT e realizzata con il contributo di Regione Marche e Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo.

La vendita dei tagliandi (da 86 a 165 euro) si svolge presso presso la Biglietteria dei teatri (tel. 0733 230735) dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30.

Testi classici e drammaturgia contemporanea, interpreti amati da pubblico e critica, maestri della scena e danza animano i sedici appuntamenti che compongono il cartellone che si inaugura il 27 e 28 ottobre con Sarto per signora prima piéce di Georges Feydeaux interpretata da Emilio Solfrizzi e diretta dalla sapiente regia di Valerio Binasco. La danza di Artemis Danza e Monica Casadei è la protagonista il 26 e 27 novembre con Tosca X. Una delle opere più drammatiche e toccanti della storia del teatro musicale si fa danza, nell’interpretazione di quattordici straordinari danzatori accompagnati dagli allievi delle scuole di danza della città.

Il 9 e 10 dicembre Alessandro Preziosi porta in scena in veste di interprete e regista Don Giovanni. Lo spettacolo rappresenta per il bell’attore il compimento di una particolarissima trilogia di ambientazione seicentesca che ha attraversato Amleto, Cyrano per approdare a Don Giovanni. La stagione prosegue il 4 e 5 gennaio con Servo per due dell’inglese Richard Bean, libero adattamento da Il Servitore di due padroni di Goldoni. Pierfrancesco Favino e gli attori del Gruppo Danny Rose accompagnati dagli straordinari musicisti di Musica da Ripostiglio, ricollocano sullo sfondo della Rimini degli anni ’30 la vicenda di equivoci e avventure di un Arlecchino rivisitato in chiave moderna, utilizzando nuove tecniche e tecnologie. Da Ludovico Ariosto a Giovanni Boccaccio prosegue il viaggio nella letteratura italiana della collaudata coppia Stefano Accorsi e Marco Baliani che dopo Orlando furioso portano a teatro il 27 e 28 gennaio Decamerone. Vizi, virtù, passioni. Dopo il pluripremiato Un tram che si chiama desiderio, Antonio Latella prosegue la propria analisi nell’universo femminile con uno spettacolo che rilegge i miti del cinema occidentale.

Ti regalo la mia morte, Veronika - al Teatro Lauro Rossi il 24 e 25 febbraio - si ispira all'opera cinematografica di Rainer Werner Fassbinder, in particolare alle creazioni che il regista bavarese ha dedicato alla rappresentazione e all’analisi della donna. Uno dei narratori italiani più amati dal pubblico, Marco Baliani è in scena il 16 e 17 marzo con Trincea diretto da Maria Maglietta.

“Sono trascorsi cento anni dal primo conflitto mondiale - afferma Baliani - ci saranno celebrazioni, pubblicazioni, conferenze, riflessioni, e altro ancora. Io vorrei provare a toccare un piccolo punto di quell’immensa catastrofe, un solo corpo, quello di un qualsiasi soldato, anonimo, non appartenente ad una precisa nazionalità, e toccare quel corpo nel luogo più emblematico di quella guerra, la trincea”. La conclusione della stagione il 3 e 4 aprile è affidata a Ottavia Piccolo protagonista di 7 minuti, intenso e attuale spettacolo tratto dal testo di Stefano Massini e diretto da Alessandro Gassmann. Basata su un episodio realmente accaduto in una fabbrica francese, la pièce con un linguaggio vero e asciutto parla di lavoro, di donne e di diritti.

Per informazioni: AMAT 071 2072439.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2015 alle 16:22 sul giornale del 07 ottobre 2015 - 528 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, teatro lauro rossi, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aoTR





logoEV
logoEV