Celebrata la 65^ Giornata Nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro

2' di lettura 11/10/2015 - Diminuiscono gli infortuni, ma aumentano le malattie professionali. Sono questi i dati emersi in occasione della 65esima Giornata Nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro organizzata dall'Anmil Macerata, un appuntamento per ricordare i tanti lavoratori che hanno sacrificato la propria vita o la propria salute per il lavoro, ma anche per riflettere sul lavoro come valore basilare della persona.

La celebrazione si è aperta questa mattina, a Macerata, con la messa nella chiesa di San Francesco, cui è seguita la deposizione della corona d'alloro al Monumento dei Caduti sul lavoro in via Prezzolini. Presenti l'onorevole Irene Manzi e il Capo di Gabinetto della Prefettura di Macerata Marco Cacciaguerra. Si è poi tenuta la cerimonia civile nella sala teatro parrocchiale San Francesco alla presenza del presidente provinciale Anmil Silvano Mercuri, della vicepresidente e coordinatrice del Gruppo Donne Anmil Maria Pia Azzurro, del vice direttore Inail Macerata Gianluigi Aquilino, della vicepresidente della Provincia di Macerata Paola Mariani e dell'assessore alle politiche sociali del Comune di Macerata Narciso Ricotta.

Al vice direttore dell'Inail Aquilino il compito di presentare i dati che sottolineano la necessità di moltiplicare gli sforzi per ridurre gli incidenti e per tutelare la salute dei lavoratori: “In Provincia di Macerata nel 2014 sono stati denunciati 3.946 infortuni, con una diminuzione del 2,9% rispetto al 2013. Al 31 agosto di quest'anno, rispetto all'anno precedente, si è verificato un ulteriore calo molto più significativo, nella misura del 9%”.

Nel 2015 gli infortuni denunciati da gennaio ad agosto sono stati 2.360, di cui 6 mortali, “cui dobbiamo aggiungere purtroppo quello avvenuto mercoledì scorso all'Hotel House di Porto Recanati” sottolinea Aquilino. Per le malattie professionali prosegue la tendenza all'aumento delle denunce: 1.130 nel 2014, con un aumento del 25,83% rispetto al 2013. Nel 2015 c'è un incremento del 32% rispetto ai primi otto mesi del 2014: sono stati 958 i casi denunciati al 31 agosto.

Il presidente provinciale dell'Anmil Mercuri ha illustrato l'attività svolta dal servizio di prima assistenza legale, a cui gli iscritti si sono rivolti soprattutto per contestazioni avverso verbali Inps e si è registrato un aumento delle richieste di assistenza legale nei sempre più frequenti casi di ingiusti licenziamenti e mancati pagamenti TFR e stipendi. La cerimonia si è conclusa con la consegna dei brevetti e distintivi d'onore ai nuovi Grandi Invalidi e Invalidi Minori della provincia di Macerata, a cura della direzione Inail di Macerata. Sono stati consegnati a Guido Pompei, Marcello Mogliani e Clara Mucci. E ancora, a Fiorella Marinelli, Silvana Censori, Giuseppe Angelici, Giuseppina Acciarresi, Ambra Beretta, Franco Emiliani, Cesarina Campetella e John Primo Daniele Langston.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2015 alle 16:46 sul giornale del 12 ottobre 2015 - 740 letture

In questo articolo si parla di attualità, Anmil, Associazione nazionale Mutilati e Invalidi del lavoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ao5T





logoEV
logoEV