Salvaguardia del patrimonio storico-culturale, l’Associazione Nazionale della Polizia di Stato e quella dei Carabinieri insieme

1' di lettura 19/10/2015 - L’Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Macerata e la Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Macerata, hanno tenuto domenica 18 ottobre, una giornata che, per la prima volta, ha coinvolto gli iscritti delle due associazioni a cui aderiscono sia dipendenti in congedo che in servizio.

La giornata, ha avuto inizio presso la Chiesa di Consalvi con una Messa per la commemorazione dei defunti, officiata dal Cappellano della Polizia di Stato Don Adam BARANSKY. A seguire, il tradizionale pranzo presso un ristorante della zona, a cui hanno partecipato circa duecento iscritti.

Grande soddisfazione per i presidenti delle due associazioni Ispettore Superiore S.U.P.S. Valter ANGELICI e Maresciallo Aiutante S.U.P.S., FIORI Achille che hanno espresso parole di elogio per la grande partecipazione della giornata con l’auspicio che tale iniziativa possa ripetersi anche in futuro. Cio’, con il duplice obbiettivo di rafforzare i rapporti tra le due Istituzioni e continuare nell’opera di salvaguardia del patrimonio storico-culturale creato dai Soci "anziani" trasmettendolo alle nuove generazioni, così da poter conservare intatte le tradizioni ed i valori della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, mantenendo sempre vivo il legame di reciproca solidarietà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2015 alle 18:59 sul giornale del 20 ottobre 2015 - 577 letture

In questo articolo si parla di attualità, questura di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/appO





logoEV
logoEV