contatore accessi free

Cosmari, incendio del capannone: precisazione del Direttore generale Giuseppe Giampaoli

Cosmari 1' di lettura 25/10/2016 - Ho appreso in mattinata (martedì mattina-ndr) della notifica al mio difensore, avv. Vando Scheggia, da parte della Procura di Macerata dell’avviso di conclusione indagini preliminari riguardanti l’incendio del capannone selezione del luglio 2015.

Sono indagato di alcune contravvenzioni relative alla sicurezza dell’impianto e per incendio colposo. Da oggi potrò sapere su quali elementi si basa la contestazione che mi viene effettuata .
Mi confronterò con il mio difensore con le consulenze acquisite dal P.M nella convinzione che tutte le norme sulle autorizzazioni e sulla sicurezza dell’impianto sono state sempre rispettate; come per altro è stato sempre accertato negli anni dalle verifiche degli organi competenti e di controllo.

La legge mi assegna venti giorni di tempo per esporre le mie tesi difensive al P.M che potrebbe, accogliendole, chiedere l’archiviazione. Qualora dovessi essere rinviato a giudizio auspico solamente tempi rapidi per il processo. Essendo intimamente convinto che in quella sede non si potrà dimostrare quanto mi viene contestato. Potrò quindi riacquistare la serenità necessaria per continuare a dirigere un azienda di oltre 400 dipendenti che offre un servizio pubblico a tutta la provincia.

Ing. Giuseppe Giampaoli
Direttore COSMARI SRL






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2016 alle 17:53 sul giornale del 26 ottobre 2016 - 359 letture

In questo articolo si parla di attualità, cosmari, consorzio smaltimento rifiuti macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCJM





logoEV