Pollenza: era scomparsa dalla comunità, ritrovata uccisa e fatta pezzi la 19enne Pamela Mastropietro

31/01/2018 - Un macabro e tragico ritrovamento quello fatto nella mattinata di mercoledì 31 gennaio da un automobilista in transito nella zona industriale di Pollenza (in provincia di Macerata) che ha notato due valigette di tipo trolley abbandonate sul ciglio della strada.

L'automobilista ha avvertito i carabinieri di Macerata che una volta aperte le due valigette hanno scoperto lo scioccante contenuto. Dentro c'erano i resti di un corpo umano smembrato di sesso femminile, di razza bianca. Nel pomeriggio, a seguito dei risultati della prima ispezione del medico legale, il corpo è stato identificato. Il cadavere appartiene alla 19enne Mastropietro Pamela, che nella giornata di lunedì 29 gennaio, si era allontanata volontariamente dalla centro di recupero "PARS" di Corridonia del quale era ospite.

Subito sono scattate le indagini del nucleo investigativo del comando provinciale dei Carabinieri di Macerata, che stanno proseguendo ispezionando centimentro per centimetro la zona alla ricerca dell'assasino. L'ipotesi è che l'artefice dell'omicidio possa aver lanciato le valigette da un'automobile in corsa e dunque non aver mai calpestato quelle strade.

Raccapriccianti i dettagli emersi. Il corpo sarebbe stato riposto nelle valigette con assoluta precisone, infatti non sono state rinvenute tracce ematiche e i resti erano perfettamente puliti.


di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2018 alle 18:03 sul giornale del 01 febbraio 2018 - 907 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, rachele giordano e piace a Rachele_Giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRe5