contatore accessi free

Le inziali intenzioni di Luca Traiani erano altre, nel mirino doveva esserci sono Innocet Oseghal

1' di lettura 06/02/2018 - Luca Traiani, rivela le sue vere intenzioni riguardo la sparatoria compiuta sabato mattina nella frazione di Sforzacosta e a Pollenza.

Il 28 enne fascio-leghista dichiara che le sue intenzioni inizali erano quelle di uccidere Innocent Oseghal all'intrerno del palazzo di giustizia di Macerata durante l’udienza di convalida dell’arresto dell'uomo, per vendicare la vita di Pamela Mastropietro.

Il ragazzo avrebbe però cambiato idea all'ultimo, una volta ascoltato alla radio l'ennesimo servizio riguaradante Pamela. La rabbia per la morte della giovane e le sue ferre opinioni sull'immigrazione , hanno dato animo ad un atto di estrema follia. Luca Traiani, invece di sparare contro Oseghal, ha ripiegato la sua rabbia contro alcuni passanti di colore, ferendone gravamente quattro.

Il bollettino medico rivela alcune informazioni sulle condizione dei pazzienti ricoverati, dopo la sparatoria, all'Ospedale di Macerata: Toure Mahamadou riporta una ferita d'arma da fuoco all'emitorace destro, per ora resta in Rianimazione.

Otiotio Jennifer, la donna coinvolta nell'accaduto, riporta anche lei una ferita d'arma da fuoco però all'arto superiore sinistro con conseguente frattura che sarà operata chilurgicamente in settimana.

Wilson Kofi è invece ricoverato in condizioni stabili, con una probabile guarigone entro trenta giorni, cosa che non è accaduta per Azeke Gideon che è dovuto tornare in ospedale in Malattie Infettive per un quadro di infezione locale.

Per quanto riguarda invece il furioso estremista Luca Traiani autore della strage sfiorta, si trova in carcere recluso in isolamente nella stessa sezione in cui si trova Innocent Oseghal. Per il 28 enne il gip Domenico Potetti ha convalidato l'arresto e rischia 20 anni di carcere per strage.




di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2018 alle 11:35 sul giornale del 07 febbraio 2018 - 653 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, rachele giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aRpM





logoEV
logoEV