Cingoli: Fratelli d'Italia sull'ospedale, ''Leggi da rivedere a livello nazionale''

ospedale di Cingoli 2' di lettura 18/02/2018 - A seguito della recente risoluzione votata in Consiglio Regionale con un appoggio trasversale di tutti i gruppi politici, interviene il coordinamento locale di Fratelli d'Italia di Cingoli.

"Ringraziamo innanzitutto la capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, Elena Leonardi, firmataria di una delle mozioni che hanno portato al voto in Assemblea Legislativa, a favore del mantenimento del Punto di Primo Intervento dell'Ospedale di Cingoli. Non solo, la Leonardi, ha firmato un atto che oltre ad interessarsi semplicemente della situazione del Punto di Primo Intervento ha evidenziato problematiche legate alla necessità del rispristino dei servizi e all'assunzione di personale sanitario necessario per l'Ospedale stesso.

Nello specifico di Cingoli siamo in area del cosiddetto "cratere sismico" – proseguono gli esponenti di Fratelli d'Italia – e l'attenzione che va riservata deve essere decisamente più elevata. "Mi sono più volte recata presso il presidio di Cingoli in veste di Vicepresidente della Commissione Sanità – interviene Elena Leonardi – analizzando così di persona la situazione dei reparti, dei pazienti e del personale sanitario.

La cosa più impellente è quella di arrestare la riduzione dei servizi, perchè questo stillicidio comprometterà fortemente la situazione con evidente rischio per l'intera comunità di questa vasta area alto-collinare e montana. Per poter garantire il pieno mantenimento di questo presidio, così come in altre realtà marchigiane che hanno ad esempio un vasto bacino di utenza, occorrerà modificare definitivamente la normativa nazionale in materia perché ormai datata e che, nel momento dell'applicazione sulla realtà locale, ha mostrato tutti i suoi limiti dato che molto spesso si tratta di tagli alle spese senza razionalizzazione vera dell'offerta dei servizi.

Si tratterà ora, di vigilare attentamente affinché alle parole seguano i fatti e pertanto che la risoluzione regionale in materia di ripristino del Punto di Primo Intervento di Cingoli sia concretamente ed urgentemente attuata da chi ne avrà la responsabilità e cioè Regione ed Area Vasta.

Per il coordinamento locale di Fratelli d'Italia, le varie norme nazionali, come quella votata nel 2009 dal Parlamento e trasformata in Nuovo Patto per la Salute 2010-2012, o il decreto Balduzzi, vanno modificate nelle fattispecie dei parametri, dei posti letto e della riorganizzazione delle strutture ospedaliere. Il diritto alla salute dei cittadini, soprattutto di aree più svantaggiate, sia per le infrastrutture sia per l'orografia del territorio, merita un'attenzione particolare ed è questa una delle proposte da attuare che Fratelli d'Italia, compreso il Gruppo regionale, intendono portare in Parlamento.


Da Mauro Marrocchi, Eugenio Morganti

Coordinamento Comunale Fratelli d’Italia di Cingoli





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2018 alle 16:12 sul giornale del 19 febbraio 2018 - 241 letture

In questo articolo si parla di politica, cingoli, Fratelli d’Italia, ospedale di cingoli, \"al presente\" spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRNc





logoEV