Catturato latitante nigeriano elemento di spicco di un gruppo criminale dedito allo spaccio

polizia, arresto 2' di lettura 24/02/2018 - La polizia ha catturato un latitante nigeriano elemento di spicco di un pericoloso gruppo criminale nigeriano dedito allo spaccio di cocaina e eroina nel territorio di Macerata e provincia.

L’uomo ricercato dagli investigatori della mobile dallo scorso giugno poiché sfuggito alla cattura nel corso dell’operazione di Polizia denominata “REVENANT” condotta dalla Squadra Mobile e coordinata personalmente dal Procuraotore Capo della Repubblica, Giovanni Giorgio, con la quale si era fatta luce su di un vasto gruppo criminale nigeriano attivo nello spaccio di eroina e cocaina su tutto il territorio comunale, da allora aveva fatto perdere le sue tracce. Le varie attività tecniche disposte nel tempo per pervenire alla sua cattura avevano portato gli investigatori a ritenere che lo stesso, dopo un periodo trascorso in citta del nord-Italia presso domicili di connazionali, da qualche giorno aveva fatto rientro nel maceratese in attesa di un trasferimento imminente e definitivo nel nord-America.

In tale ottica, negli ultimi giorni è stata data una ulteriore accelerazione alle attività già in atto finalizzate alla localizzazione e successiva cattura del latitante.

Nella nottata finalmente le numerose mirate operazioni di polizia poste in essere negli ultimi giorni, finalizzate a fa uscire allo scoperto il catturando, hanno dato i frutti sperati, nel corso di un mirato controllo infatti intorno alle 23 l’uomo è stato localizzato e bloccato da una pattuglia della Questura di Macerata, mentre, in compagnia di sui connazionali, si stava dirigendo verso una vicina abitazione, probabilmente per trascorrervi la nottata.

L’arresto dell'uomo si ritiene rappresenti un risultato particolarmente significativo nella lotta alla droga nella zona del maceratese; lo stesso infatti, sulla scorta delle investigazioni condotte è considerato dagli investigatori un elemento di spicco della criminalità nigeriana presente in città.

Gli uomini della mobile nel corso dell’operazione REVENANT erano riusciti a ricostruire cessioni di droga effettuate dallo stesso ad oltre 40 soggetti nel solo centro cittadino per un totale di oltre 1,5 kg di sostanza stupefacente tra eroina e cocaina. L’uomo è stato portato nel carcere di Ancona-Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2018 alle 17:44 sul giornale del 26 febbraio 2018 - 199 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, arresto, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aR2g





logoEV
logoEV