Divieto di partecipazione alle manifestazioni sportive per tre giovani maceratesi intemperanti

polizia stradale 1' di lettura 06/03/2018 - La Divisione Anticrimine, diretta dal Primo Dirigente Dr. Andrea Innocenzi, ha emesso tre provvedimenti di Divieto di Accesso ai luoghi dove si tengono manifestazioni sportive nei confronti di tre giovani residenti in provincia. I ragazzi sono ritenuti responsabili di atti di intemperanza all’interno di impianti sportivi nel corso di incontri di calcio di serie minori disputatisi a Cingoli e Pollenza. 

Intenso anche il lavoro dell’Ufficio Immigrazione che nella giornata di lunedì ha proceduto all’accompagnamento presso i propri uffici di un cittadino di origini nigeriane di 34 anni, clandestino sul territorio, il quale è stato espulso.

Nella mattinata di martedì, l’Ufficio Immigrazione ha proceduto anche all’accompagnamento presso il Centro per i rimpatri di Bari di un tunisino di 20 anni, pericoloso spacciatore gravato da numerosissimi precedenti penali per detenzione e spaccio di droga nonché per reati contro la persona. Il giovane, per quei reati, era stato arrestato il 22 febbraio u.s. dal Commissariato di Civitanova Marche. Il ragazzo verrà accompagnato dal centro di rimpatrio di Bari in Tunisia.

In tutto il territorio della provincia le attività della Polizia di Stato hanno consentito di controllare n.202 persone e n.129 veicoli. Nel contesto dei servizi di prevenzione la Polizia Stradale elevato n.19 contravvenzioni al codice della strada.


di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2018 alle 18:05 sul giornale del 07 marzo 2018 - 197 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, polizia stradale, articolo, rachele giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aSmw





logoEV