contatore accessi free

Volley: la Medea batte Lamezia 3-1, per la finale playoff si va a gara 3

4' di lettura 27/05/2018 - Sarà bella, bella Medea. Macerata batte 3-1 con una superba prestazione la Conad Lamezia e si aggiudica gara 2 della semifinale play-off rimandando il discorso qualificazione allo spareggio che si giocherà a Pianopoli mercoledì prossimo.

Sestetti iniziali con Macerata che ritrova il suo palleggiatore Emanuele Miscio (recuperato dopo il colpo alla testa subito in gara 1), e con Lamezia che parte con Garofalo (non Del Campo come in gara 1) a fare coppia con l’ex Bruno in banda. Partono meglio i lametini, che confezionano un ottimo primo set. Macerata in realtà non demerita, commette solo 2 errori punto (contro 8 della Conad) e con il servizio (pur senza forzare troppo, 0 aces e 0 errori) mette un po’ di pressione alla ricezione ospite (45% positiva nel primo parziale). Non basta però perché in attacco Lamezia fa davvero male, 68% di efficacia offensiva: Spescha è il top scorer con 9 punti, 1 al servizio, 1 a muro e 7 in attacco. Non solo lui però: 4 su 5 per Garofalo, 4 su 6 per Bruno, 3 su 4 per Alborghetti in primo tempo che chiude il set sul 22-25.

Lamezia che tiene sempre il controllo della situazione, con Macerata che non concede mai troppo vantaggio ma non riesce mai ad insidiare la leadership avversaria. Macerata però c’è e dal secondo set inizia a bagnare le polveri di Lamezia: grande 86% per Casoli in ricezione, Scuffia si mantiene costante in attacco con 5 punti. La Medea parte meglio (8-6), Lamezia rintuzza e in un susseguirsi di sorpassi e controsorpassi si arriva al 16-18 per Lamezia. Macerata recupera il servizio e il turno in battuta di Di Meo rompe l’inerzia del parziale, con la Medea che si porta sul 20-18. Un tesoretto di 2 punti che i padroni di casa portano avanti (grazie anche all’ottimo ingresso di Daniele Medei, 2 su 2 in primo tempo) fino al 24-21. Non è finita però perché Lamezia infila 4 punti consecutivi, annullando 3 palle set e garantendosene una. Spescha però sbaglia il servizio, un fallo di Lamezia rimette il colpo in canna a Macerata che con un muro a 2 vincente trova il 27-25 e rimette tutto in discussione.

Il finale di secondo set carica a pallettoni a Macerata che nel terzo parziale cresce in ricezione, grazie a Gabbanelli e a un Casoli sempre più padrone della situazione. Consequenziale la crescita in attacco: 6 punti per il capitano ma soprattutto 7 per un ottimo Scuffia, autore di 2 aces e 5 punti in attacco nel terzo set. Lamezia cresce in realizzazione dal 36% al 41% ma siamo ancora lontani dal 68% del primo parziale. Macerata mena le danze, Lamezia tiene il passo fino al 20-20 ma crolla nel finale di set.

Con Miscio alla battuta la Medea trova 4 punti consecutivi: Garofalo out, Di Meo rompe il muro lametino, Spescha non passa e ancora Di Meo mette la diagonale per il 25-20. Il colpo fa male a Lamezia che nel quarto set va a picco in attacco (solo 16% di efficienza offensiva per gli ospiti). Macerata, con un ottimo Alex Molinari al centro, cresce anche a muro (5 blocchi vincenti per i padroni di casa nel quarto set) e viaggia spedita verso la conquista del match e Scuffia (mattatore della serata con 22 punti) dalla seconda linea mette la palla del 25-15. Tutto da rifare dunque e tutto rimandato a gara 3. Martedì alle ore 21 la differita video di gara 2 sul canale 611 del digitale terrestre delle Marche ed in contemporanea dalla web tv di Radio Studio 7.

MEDEA MACERATA-CONAD LAMEZIA 3-1

MEDEA MACERATA: Molinari A. 7, Benedetti ne Casoli 17, Miscio 1, Medei 3, Troiani, Molinari M. 2, Scuffia 22, Thiaw, Di Meo 16, Bussolari 3, Furiassi ne, Gabbanelli (L1), Valenti (L2) ne. All. Pasquali.

CONAD LAMEZIA: Zito (L), Turano 2, Alfieri, Sarpong ne, Gaetano, Garofalo 13, Bruno 12, Del Campo 1, Chirumbolo (L2) ne, Polignino, Gerosa, Spescha 21, Alborghetti 12. All. Nacci.

ARBITRI: Cruccolini-Villano

PARZIALI: 22-25 (27’), 27-25 (35’), 25-20 (28’), 25-15 (26’)

NOTE: Medea 7 errori in battuta, 5 aces, 10 muri vincenti, 68% in ricezione (58% perfetta), 48% in attacco; Lamezia 12 errori in battuta, 6 aces, 7 muri vincenti, 58% in ricezione (42% perfetta), 40% in attacco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2018 alle 15:30 sul giornale del 28 maggio 2018 - 225 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, volley, Montalbano volley, playoff

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aUZl





logoEV
logoEV