Pallavolo: Macerata, "Essere in categoria A2 non è un punto di arrivo, ma di partenza"

13/07/2018 - Finalmente è ufficiale: la Pallavolo Macerata è in A2. I crismi dell’ufficialità alla notizia arrivano da Bologna, dove la Lega Volley ha accettato la domanda di ripescaggio dei biancoverdi e ha ammesso la formazione maceratese in serie A2. Una grandissima soddisfazione per la famiglia Montalbano, alla prima esperienza tra i “grandi”.

Nelle parole del direttore generale Francesco Gabrielli tutta la gioia e la soddisfazione per un risultato fortemente voluto dalla società: “Arrivare in serie A2 era il nostro obiettivo da diversi anni – sottolinea il dirigente maceratese – E’ stato un percorso con alti e bassi ma alla fine abbiamo raggiunto quello che volevamo: cioè riportare la pallavolo che conta a Macerata. Cercheremo di ben figurare in quello che per noi sarà un campionato del tutto nuovo. Di sicuro non ci piace essere una meteora e per questo stiamo lavorando da mesi per rinforzare la società e avere una squadra buona ai nastri di partenza del prossimo torneo”. Dove vuole arrivare la Pallavolo Macerata direttore?

“Siamo una società che ha sempre fatto dei piccoli passi la propria forza. E’ innegabile che c’è grande entusiasmo dietro questo risultato e la nostra intenzione è quella di continuare a crescere”. Nel percorso di crescita sarà fondamentale l’aiuto della città: “Assolutamente. Noi ci siamo impegnati ad allestire una squadra competitiva ma abbiamo assoluta necessità che Macerata ci sia vicina. L’A2 per noi non è un punto di arrivo ma di partenza”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2018 alle 10:38 sul giornale del 14 luglio 2018 - 211 letture

In questo articolo si parla di sport, Pallavolo Macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWzj