“Lo psicologo in farmacia”, presentati i risultati del progetto avviato dall’Ordine Psicologi Marche

4' di lettura 16/11/2019 - “Lo psicologo in farmacia”, presentati i risultati del progetto avviato dall’Ordine Psicologi Marche

Sono stati presentati questa mattina, presso la sede dell’Ordine degli Psicologi delle Marche, i principali risultati del progetto regionale “Lo psicologo in farmacia: insieme per il benessere e la salute della persona”, promosso dall’Opm in collaborazione con Federfarma, Farmacentro e Regione Marche. Un progetto pilota della durata di oltre 12 mesi, che ha visto il coinvolgimento di 10 farmacie in tutto il territorio regionale e che ha portato ad oltre 300 colloqui gratuiti di consulenza e supporto psicologico con tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta. Ansia e panico, seguite da depressione e problematiche nelle dinamiche familiari sono state le tematiche maggiormente affrontate durante gli incontri. A rivolgersi alle farmacie aderenti sono state in gran parte pazienti di genere femminile (79%), con età media di circa 44 anni. Per quanto riguarda l’occupazione e il titolo di studio dei pazienti, il 25% delle persone che si sono rivolte allo psicologo in farmacia è pensionata, mentre per il 15% è disoccupata/inoccupata e per il 13% svolge la professione di operaio o artigiano. Il 48% dei pazienti è diplomato.

Per quanto riguarda invece lo stato civile, il 42% è coniugato, mentre il 32% è nubile o celibe. Oltre 20 sono stati inoltre gli incontri organizzati dall’Ordine Psicologi delle Marche in quest’ultimo anno nell’ambito del progetto, tra eventi di formazione a favore dei farmacisti e incontri pubblici con la cittadinanza. “Siamo molto soddisfatti degli esiti e della buona riuscita del progetto – spiega il presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche, Luca Pierucci – per cui ringrazio anche Federfarma, Farmacentro, Regione Marche e tutti gli attori coinvolti. L’attività avviata con questo progetto, grazie all’importante collaborazione con i farmacisti, ha permesso a tanti cittadini di rivolgersi ai proprie farmacie di fiducia per chiedere aiuto ed ottenere supporto psicologico. Siamo molto soddisfatti delle attività promosse dai gruppi di lavoro dell’Ordine degli Psicologi delle Marche, che in questi anni hanno visto coinvolti oltre 500 colleghi in tutta la nostra regione”.

Coordinatrice del progetto “Lo Psicologo in Farmacia: insieme per il benessere e la salute della persona” è Federica Guercio, consigliere OPM e coordinatore del gruppo di lavoro: “Siamo davvero soddisfatti dall’esito del progetto – spiega – che si distingue per innovazione e sperimentazione nel nostro territorio. Per la prima volta infatti, la regione Marche, si rende promotrice concreta di un concetto fondamentale: la promozione del benessere avviata grazie all’Inter-professionalità tra attori della salute (in questo caso psicologi e farmacisti) con l’obiettivo di tutelare ed accogliere la salute del cittadino”. Ad intervenire durante la giornata di presentazione, anche la psicologa Arianna Buchi: “Il gruppo di lavoro che ha sviluppato il progetto è nato nel 2014, con l’obiettivo di potenziare la rete di servizi sul territorio, coinvolgendo le farmacie come luogo di promozione del benessere. Il progetto è stato quindi suddiviso in tre momenti: formazione specifica dei farmacisti, consulenza psicologica e incontri con la cittadinanza”. Ad intervenire anche la psicologa Milena Moretti: “Come emerge dai questionari somministrati a conclusione del progetto – dice – la formazione rivolta ai farmacisti è stata molto apprezzata, così come gli incontri con la cittadinanza, dove per la prima volta i cittadini sono venuti a conoscenza dell’opportunità offerta dal progetto “Lo Psicologo in Farmacia”. “Entrando nello specifico dei dati emersi a conclusione del progetto – spiega la psicologa Romina Terenzi – è importante sottolineare come a rivolgersi allo psicologo sono state per la maggior parte donne, con un livello di istruzione medio basso, appartenenti alle categorie più deboli (pensionati o disoccupati). Importante anche sottolineare come, molte delle persone che si sono rivolte allo psicologo in farmacia abbiano sottolineato come fino ad ora avessero avuto difficoltà nell’accessibilità al servizio e difficoltà nell’impegno economico”. Il gruppo di lavoro che ha sviluppato il progetto “Lo Psicologo in Famacia” è composto da: Romina Terenzi, Marilù Apollonio, Anna Sara Botteri, Arianna Buchi, Alessandra Mariotti, Lucia Moglie, Milena Moretti, Martina Lattanzi, Raffaella Ramazzotti, Valeria Lucesoli e Marcella Cuomo. Queste le dieci farmacie aderenti: Farmacia Penserini e Maffei di Pesaro Farmacia Centrale Ruggeri di Pesaro, Farmacia Pierini di Fano, Farmacia Filippini di Senigallia, Farmacia Dubbini di Ancona, Farmacia Natali di Macerata, Farmacia Filipponi di Macerata, Farmacia Lattanzi di Sant’Elpidio a Mare, Farmacia Formentini di Ponzano di Fermo, Farmacia Righetti di Ascoli Piceno.


da Ordine degli Psicologi delle Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2019 alle 18:57 sul giornale del 18 novembre 2019 - 212 letture

In questo articolo si parla di attualità, progetto, Ordine degli Psicologi delle Marche, lo psicologo in farmacia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcTx