"Pace è sostenibilità, build the future", XIII Giornata per la Pace: vince il Liceo Classico "Leopardi"

3' di lettura 16/12/2019 - “Costruiamo un futuro sostenibile”. E' l'invito arrivato con la musica, le immagini e le parole degli oltre 400 ragazzi che hanno partecipato alla tredicesima “Giornata per la Pace” all'Auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona, organizzata dal Consiglio regionale con Università per la Pace e Ufficio scolastico regionale.

Dopo l'accoglienza, la solidarietà, la legalità e il volontariato, quest'anno, raccogliendo il messaggio dei “Friday for future”, il tema scelto è “Pace è sostenibilità, build the future”.

"Il bilancio di questi cinque anni è molto positivo – afferma in apertura il presidente Antonio Mastrovincenzo - , abbiamo coinvolto 1000 classi e 20mila ragazzi. La sostenibilità è un presupposto reale della pace perché i cambiamenti climatici impattano su immigrazione e guerra. Se vogliamo la pace serve uno sviluppo sostenibile che non comprometta il futuro delle nuove generazioni, investendo nell'economia circolare e dando vita ad un patto tra cittadini, istituzioni, stati, dove l'Europa può svolgere un ruolo di guida".

Sul palco Lisa Clark, l'attivista ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons), Premio Nobel per la Pace 2017, ha parlato agli studenti delle coetanee Malala Yousafzai e Greta Thunberg.

"Due giovani ragazze, immuni da una cultura dominante sempre più violenta e individualista – osserva la pacifista italo-americana – ci hanno spiegato che serve assolutamente la cultura per cambiare, ci raccontano che per sconfiggere il terrorismo non servono le armi, serve la scuola. Per poter garantire un futuro al genere umano su questo pianeta, dobbiamo vivere in maniera diversa, siamo obbligati a sviluppare la sostenibilità nelle nostre relazioni e nelle nostre azioni".

Alla cultura si unisce la scienza, come ha sostenuto il professor Roberto Danovaro (Univpm), che "ricerca la verità e offre delle soluzioni, utilizzando le tecnologie non per consumare e distruggere, ma per salvare e restaurare l'ambiente".

Tra gli intervenuti anche Mario Busti, il presidente dell'Università per la pace, organismo che festeggia quest'anno i primi 10 anni di vita. Alla cerimonia hanno partecipato i Vicepresidenti Renato Claudio Minardi e Piero Celani, i consiglieri regionali Elena Leonardi e Fabio Urbinati. In chiusura l'"Affabulazione" di Giobbe Covatta, tratta dallo spettacolo "6 gradi".

I VINCITORI DEI CONCORSI E IL VIAGGIO STUDIO IN RICORDO DI PRIMO LEVI

Quest'anno 134 classi, il numero più alto in assoluto, hanno partecipato ai due concorsi rivolti alle scuole secondarie e primarie, con elaborati grafici e video, e alle scuole dell'infanzia, con disegni. Nell'anno in cui ricorrono i cento anni dalla nascita dello scrittore Primo Levi, il premio per le classi secondarie è un contributo di euro 2.500 per un viaggio studio a Trieste “per visitare i luoghi simbolo della deriva totalitaria del secolo scorso, la Risiera di San Sabba e la Foiba di Basovizza”. Alle scuole primarie e dell'infanzia una borsa di studio di 1500 euro e di 1000 euro.

I vincitori regionali sono:

Scuole dell'Infanzia – Scuola “Hansel e Gretel” Cerreto D'Esi, Istituto comprensivo “I.Carloni”
Scuole Primarie – Scuola “Leonardo Da Vinci” - Classe V A - Istituto comprensivo “Raffaello Sanzio” di Falconara Marittima -
Scuole secondarie di I grado – Scuola “Santa Lucia” di Belforte del Chienti, Classe III D Istituto Comprensivo “De Magistris” di Caldarola
Scuole secondarie di II grado – sezione elaborati scritti Liceo Classico “Giacomo Leopardi” Classe II A (ginnasio) – Macerata
Scuola secondaria di II grado – sezione video Liceo artistico “Osvaldo Licini” - Classe IV M Multimediale – Ascoli Piceno








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2019 alle 17:19 sul giornale del 17 dicembre 2019 - 177 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, macerata, ancona, cerreto d'esi, camerino, marche, ascoli, belforte, caldarola, Assemblea legislativa delle Marche, cerreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bd0R





logoEV