Fruibili i servizi igienici di viale Trieste dopo il restyling

2' di lettura 01/06/2020 - Conclusi i lavori di restyling dei servizi igienici in viale Trieste e in dirittura di arrivo quelli dei Giardini Diaz. Con questi due ultimi interventi, che si aggiungono a quello già realizzato in piaggia dell’Università, si completa il progetto dell’Amministrazione comunale finalizzato alla riqualificazione delle strutture presenti in città.

“L’attenzione al costante mantenimento delle condizioni igieniche, che avevamo già assunto in tempi non sospetti, – interviene l’assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta – risulta quanto mai opportuna in questo periodo di emergenza sanitaria e ci consente di offrire agli utenti strutture nuove, funzionali e sicure”.

Tornano quindi a essere fruibili i bagni pubblici di viale Trieste, ubicati a pochi passi dallo Sferisterio, in una delle zone più frequentate del centro storico, dopo una radicale trasformazione che è consistita nell’installazione, all’interno dei locali già esistenti, di bagni autopulenti con struttura delle pareti in acciaio, lavaggio automatico con disinfezione dopo ogni uso e di porte automatiche che si aprono allo scadere del tempo previsto, per evitare usi impropri dei servizi.

“I dettagli. Ambire di essere città di cultura, turistica, accogliente vuol dire anche essere attenti ai dettagli” afferma il sindaco Romano Carancini “non solo musei, teatri, spettacoli, mostre, accoglienza, segnaletica, rigenerazione e tutto quello che da anni Macerata dimostra di essere. Tra i dettagli c'è anche la riqualificazione del sistema dei servizi igienici per la città in punti strategici. Dopo Piazza della Libertà, ora viale Trieste (vicino allo Sferisterio) e tra pochissimi giorni anche quelli ai Giardini Diaz: tre spazi che hanno in comune la vocazione di ospitare e aggregare. Noi abbiamo voluto che in quei luoghi il servizio essenziale della città di poter contare su bagni pubblici rinnovati e continuamente igienizzati fosse un segno di rispetto e di accoglienza per le persone, spesso le più fragili.La differenza possono farla anche i dettagli”.

“Cosmari - afferma il direttore del Cosmari Giuseppe Giampaoli - ha aderito con convinzione alla richiesta di collaborazione del Comune di Macerata nella ristrutturazione di un servizio essenziale per una città moderna e con la realizzazione di una efficiente e decorosa rete di bagni pubblici. E' una scelta di civiltà e possiamo dire che Macerata, con questa opera, ha aggiunto un elemento in più verso una sempre più sofisticata accoglienza. Ma non secondario oltre al decoro urbano è l'aspetto sanitario, in quanto i servizi realizzati garantiscono anche tale aspetto, tanto più importante in questa fase di emergenza sanitaria in atto.”

Per quanto riguarda l’impianto dei Giardini Diaz, l’intervento di riqualificazione dovrebbe essere portato a termine entro pochi giorni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2020 alle 10:56 sul giornale del 03 giugno 2020 - 196 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmUR