Fano: Traffico, ora si respira: aperto il nuovo ponte sul Metauro [FOTO]

3' di lettura 06/06/2020 - Un nuovo collegamento con la parte sud della città, ma anche con San Costanzo e la bassa valle del Cesano. Il nuovo ponte sul Metauro, però, è soprattutto una boccata d’ossigeno per la statale, puntualmente congestionata nelle ore di punta di lavoratori e bagnanti. Inaugurata in pompa magna sabato mattina alla presenza di istituzioni e forze dell’ordine, la nuova infrastruttura arriva come una manna dal cielo dopo una settimana di disagi dovuti al senso alternato sul Ponte Metauro ‘originale’, una decisione resa necessaria da Anas. Mentre si stavano avviando i controlli su quella vecchia ma preziosa infrastruttura, c’è chi però si è adoperato per chiudere le ultime pratiche e far aprire già da sabato il nuovo collegamento.

Si è trattato del primo taglio del nastro post-lockdown, accolto anche da un sole deciso. Un modo più che degno per celebrare l’apertura di questa nuova infrastruttura realizzata da Autostrade per l’Italia nell’ambito del ‘pacchetto’ di opere legate all’allargamento a tre corsie dell’A14. Il nuovo ponte è dunque già attraversabile. E si tratta di un tassello fondamentale per l’intero piano di sviluppo della bretella sud di Fano. Costituito da undici campate di 33 metri ciascuna per una lunghezza complessiva di circa 350, il nuovo ponte consente l’attraversamento del Metauro garantendo proprio un collegamento diretto tra la zona ‘meridionale’ della città e lo svincolo autostradale. La struttura offre inoltre un’alternativa all’attraversamento del centro, nell’intento di migliorare i tempi di percorrenza. E nella speranza che possa beneficiarne pure l’ambiente.

Alla realizzazione della nuova opera hanno lavorato circa cento persone tra operai, ingegneri e tecnici, oltre alle imprese specializzate nella messa in posa di grandi infrastrutture. Le attività di completamento del ponte, poi, dopo una breve interruzione sono proseguite pure durante l’emergenza Covid, grazie all’attuazione di un protocollo di sicurezza che ha consentito di consegnare il ponte alla città anche prima del previsto. Con un anticipo – secondo il sindaco Massimo Seri – di quasi un mese e mezzo.

“Abbiamo chiesto ad Autostrade per l’Italia di accelerare l'apertura – ha commentato il primo cittadino -, in questo momento di parziale chiusura dell’altro ponte dovuta ai controlli in corso (i dettagli, ndr). Per noi questo è un momento senz’altro felice, perché abbiamo raggiunto un obiettivo importante al termine di un iter complesso. Che il nuovo ponte sia un’opera strategia l’abbiamo capito proprio in questi giorni, e confidiamo possa alleggerire il peso del traffico sulla statale, ma anche accogliere al meglio il flusso di bagnanti e turisti. Questo intervento è costato oltre 55 milioni, ma sappiamo che potrà rendere Fano ancora più vivibile”.

Particolarmente entusiasta anche il vicesindaco Cristian Fanesi. “Capita ogni cinquant’anni, se sei fortunato, di poter inaugurare un ponte nuovo. Per questo la sua apertura è un fatto storico per la città. Oggi si chiude il tema delle opere compensative. Anche per questo lo considero un momento importante, al quale tengo particolarmente. Non solo perché si tratta di un grande lavoro dal punto di vista ingegneristico, ma anche perché ho seguito il progetto sin dalla sua nascita”.

Sono state invece parole di pura gratitudine quelle espresse dal sindaco di San Costanzo Filippo Sorcinelli. “Da oggi – ha commentato - Fano è più vicina per i sancostanzesi, la maggior parte dei quali si sposta per venire a lavorare qui oppure a Pesaro. Questa è davvero un’opera strategica importante. Ringrazio Seri e Fanesi per averla inaugurata in anticipo, caso più unico che raro, anche grazie al lavoro di ‘cucitura’ ultimato in questi giorni con il prefetto”.


Seguono alcune foto dell'inaugurazione.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2020 alle 16:41 sul giornale del 08 giugno 2020 - 423 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lavori pubblici, fano, viabilità, san costanzo, bretella, ponte metauro, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bnph





logoEV