Montelago Celtic Festival e Sferisterio Folk: esce il terzo capitolo di Suonar Lontano

Sferisterio 2' di lettura 31/07/2020 - A ridosso di Sferisterio Folk, l’evento di Montelago Celtic Festival in collaborazione con Macerata Opera Festival previsto il 7 agosto all’arena Sferisterio alle 21,30, esce il terzo capitolo di Suonar Lontano dal titolo Neanche con un fiore.

Il progetto musicale si è sviluppato sotto lockdown per preservare il patrimonio concertistico di Montelago Celtic Festival che unisce in una sala prove virtuale i migliori artisti della scena folk-celtica, con già un ottimo riscontro mediatico. MCF è un festival che nei quasi 18 anni di storia ha catalizzato a Taverne di Serravalle di Chienti i nomi più importanti del panorama mondiale. Terminata l’emergenza sanitaria resta la distanza con gli altri Paesi, così nel terzo volume arrivano le note e le voci da Scozia, Spagna, Portogallo, Austria e Italia di musiciste amiche del festival, per un brano che vuole porre l'attenzione sulla condanna di ogni tipo di abuso e di sopraffazione.

Suonar Lontano è una produzione MCF in itinere, della durata di un anno, e che dopo l’uscita dei due brani Suonar lontano e Canto di un pastore errante, come prima tappa di lavoro esordisce nella prestigiosa arena Sferisterio di Macerata, uno dei principali teatri all’aperto d’Italia dove suoneranno, per la prima volta, 28 fra i migliori musicisti del genere folk-celtico italiano e che hanno aderito al progetto.

Un evento nato sulla volontà di non fermarsi davanti alle avversità impiegando l’attitudine creativa del festival, concretizzatosi nell’opportunità di riunire un great team di maestri del genere su un unico (speciale) palco. Una maniera di MCF anche per contribuire alla ripartenza del circuito nazionale, mettendo al centro della scena artisti che investono anni di studio ed esperienze per affinare il loro approccio al live e che, al momento, soffrono gli effetti delle restrizioni anti-Covid. In questo senso la giornata del 7 è un piccolissimo compendio di MCF che prevede il mercatino dell’artigianato in Piazza Mazzini dal pomeriggio a tarda notte, mentre dalle 17 alle 20 gli incontri letterari della Tenda Tolkien con Loredana Lipperini, Vera Gheno, Tiziana Triana, Edoardo Rialti e Cesare Catà, animeranno Piazza Vittorio Veneto.

Il brano Neanche con un fiore è una composizione originale dell’eclettica musicista e song writer Clara Popolo, riarrangiato in chiave folk per l'occasione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2020 alle 14:55 sul giornale del 01 agosto 2020 - 267 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, montelago celtic festival, montelago, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bsa4





logoEV