Tanti ragazzi agli open day della Maceratese

1' di lettura 31/07/2020 - Riuscita ben oltre le più rosee aspettative la prima edizione degli “Open Day”, la due giorni di calcio e divertimento organizzata dalla Maceratese sul sintetico dello Stadio della Vittoria.

Nonostante le ansie del periodo dal punto di vista sanitario e pur condizionati dal caldo africano, i pomeriggi di mercoledì e giovedì hanno ospitato circa 90 bambini e ragazzi accorsi al Campo dei Pini per l’iniziativa. Un numero elevato, baby calciatori di tutta la provincia (gli Open day erano gratuiti e aperti a tesserati di qualunque club) e pure dal fermano e dall’ascolano. Non pochi infine i piccoli che hanno sfruttato la Goalkeeper School, la scuola dei portieri, per cimentarsi o migliorarsi tra i pali.

“Non era il periodo ideale, con molte famiglie in vacanza, ma volevamo dare un segnale – dichiara Paolo Siroti, responsabile tecnico del vivaio della Maceratese - far vedere con i fatti che noi siamo pronti per ripartire. Qui alla Maceratese ci siamo adoperati per rispettare i protocolli e organizzare la ripresa, attendiamo solo il via libera delle istituzioni”.

Bilancio positivo dunque per quantità e qualità? “Senz’altro. Più di novanta i partecipanti e per tutte le fasce d’età. L’apertura ai baby di altre società era solo occasione per farli divertire, noi non facciamo azioni di disturbo. Anzi ultimamente le abbiamo subite….”.

Cosa hanno fatto i ragazzi? “Degli allenamenti soft, controllati, evitando i contrasti e giocando con idee e proposte interessanti. Tutto naturalmente mantenendo le distanze”.

Come è andata la prima collaborazione con la scuola dei portieri di Roberto Mercuri? “Molto bene, una felice novità”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2020 alle 19:00 sul giornale del 01 agosto 2020 - 181 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, S.S. Maceratese, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bscG





logoEV
logoEV