Ancona: Incendio al porto di Ancona, area sottoposta al sequestro. Al vaglio l’ipotesi di incendio colposo

1' di lettura 18/09/2020 - Dopo il vasto incendio avvenuto mercoledì notte nel porto di Ancona i Carabinieri del Noe insieme ai Vigili del Fuoco hanno posto sotto sequestro l’area

Sono stati i Carabinieri del Noe guidati da Antonio De Santis insieme ai Vigili del Fuoco nella tarda mattinata di venerdì a mettere sotto sequestro l'area dopo il vasto incendio all'ex Tubimar che ha causato l'emissione di fumo dovuto alla combustione del materiale presente all'interno, presumibilmente vetroresina.

Il sequestro è avvenuto su ordine della procura della Repubblica di Ancona su disposizione della Magistratura. L'ipotesi ora al vaglio è "incendio colposo ad opera di ignoti". Cinturata l'area con i sigilli e apposti i cartelli "area sottoposta a sequestro". Sull'incendio ora sarà la magistratura, che indaga, a stabilirne le cause.






Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2020 alle 18:59 sul giornale del 19 settembre 2020 - 269 letture

In questo articolo si parla di porto, cronaca, incendio, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo, area sotto sequestro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bws3