Droga e omicidi stradali: provincia di Macerata nella top 10 nazionale

macerata foto generica 1' di lettura 27/10/2020 - La provincia di Macerata si colloca al 78° posto nella graduatoria generale della criminalità, ma raggiunge la top ten nazionale per spaccio di droga e omicidi stradali.

Ad affermarlo è il focus stilato dal SOLE 24 ORE sullo status del crimine nelle comunità locali italiane calcolate sulle denunce ogni 100mila abitanti.

Dalle analisi del quotidiano economico emerge, infatti, che tra il 2018 e il 2019 i reati sono diminuiti del 7,6 per cento a fronte però di un sensibile aumento nella detenzione di stupefacenti, che relegano Macerata all’ottavo posto in Italia. In questa speciale “classifica” il maceratese, con 295 denunce, si mette alle spalle addirittura anche Milano per via del maggior indice per cento mila abitanti (94,5 contro i 90,7 della metropoli lombarda). Una considerevole impennata è invece quella fatta registrare dagli omicidi stradali che aumentano addirittura del 300 per cento con un indice del 3,8 e 12 denunce, attestando il nostro territorio in sesta posizione al livello nazionale. Spostando poi l’attenzione alle altre province marchigiane la media dei reati commessi colloca Ancona al 70°, posto, Macerata (come sopra ricordato) al 78°, Fermo all’80°, Ascoli all’83° e Pesaro-Urbino in 92 esima posizione.

Stando al report del SOLE 24 ore si registra inoltre un calo generalizzato a livello nazionale d furti e scippi con un vero e proprio crollo delle rapine nelle banche, chiuse al pubblico durante i mesi del lockdown. In aumento reati informatici, usura, maltrattamenti e violenze tra le mura domestiche.


di Lorenzo Nicoletti
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2020 alle 19:27 sul giornale del 28 ottobre 2020 - 220 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, articolo, lorenzo nicoletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzWR





logoEV