contatore accessi free

L'omelia delle polemiche, Sebastianelli: "Stupito dalle parole di Cicarè"

2' di lettura 05/11/2020 - "Mi stupisco di come una persona che sia stata candidato sindaco a Macerata, possa avere un tale comportamento".

Così risponde Fabio Sebastianelli coordinatore regionale per le Marche del Popolo della Famiglia, alle dichiarazioni di Alberto Cicarè sulla vicenda dell'omelia di don Leonesi.

"Ho già risposto nel mio precedente comunicato (leggi), a varie delle argomentazioni che ha citato, per cui evito di riproporle. Voglio però soffermarmi sul suo singolare invito. Isolare un sacerdote invitando i fedeli a non frequentare la sua parrocchia per punirlo di aver fatto un'omelia scomoda, è un modo, oserei dire, fascista di perseguire un (non contemplato dalla legge per ora fortunatamente) reato d'opinione. Se questo è il sistema con cui oggi la sinistra tratta chi non si allinea al suo pensiero (o forse dovrei dire al suo volere) non voglio pensare a cosa succederebbe se venisse approvato anche in Senato il DDL Zan. Pretendere addirittura delle scuse poi, per aver detto cose che a Cicarè e compagni non sono piaciute, come espiazione per terminare l'isolamento punitivo, assomiglia molto a un'estorsione. In pratica o ti allinei al loro pensiero che, non hanno dubbi, corrisponde a verità assoluta, o sei tagliato fuori. Il Popolo della Famiglia esprime piena solidarietà a don Leonesi e al Vescovo Marconi invitando anche il centro destra al governo della città a prendere posizione in difesa non solo della libertà di pensiero e di espressione, ma anche della libertà di culto. Si perchè se si arriva a voler censurare frasi delle Scritture, obbligando (o cercando di farlo) un sacerdote a dire solo ciò che è comodo a qualcuno infischiandosene della libertà di culto prevista dall'art. 19 della nostra Costituzione, ma anche di 2000 anni di fede cristiana, forse è ora di iniziare a preoccuparsi".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2020 alle 11:52 sul giornale del 06 novembre 2020 - 437 letture

In questo articolo si parla di politica, Popolo della famiglia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAS7





logoEV
logoEV