Spaccio di hashish e marijuana: tre 18enni di Macerata nei guai, uno era anche positivo al Covid

1' di lettura 21/11/2020 - Nei guai tre giovani ragazzi di Macerata.

Nel primo pomeriggio di venerdì 20 novembre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Macerata, durante un apposito servizio di appostamento effettuato in una nota zona di spaccio particolarmente segnalata dai cittadini, seguivano tre giovani studenti dell’età di 18 anni residenti a Macerata, che da più giorni erano stati visti entrare e uscire da un appartamento di fatto disabitato posto in via Pace di Macerata. Fermati e controllati mentre risalivano sulla Lancia Musa in loro uso, venivano trovati in possesso di pochi grammi di marijuana.

L’immediata perquisizione del vicino appartamento dal quale erano stati ripetutamente visti permetteva il recupero di altri 75 grammi di hashish, 5 di marijuana e di un bilancino elettronico di precisione. I Carabinieri estendevano pertanto le perquisizioni alle abitazioni di due giovani, residenti a Macerata in un noto quartiere residenziale, trovando all’interno delle stesse altri 4,7 grammi di hashish, un bilancino di precisione e la somma complessiva di circa 800 euro. Valutate le singole responsabilità dei ragazzi, quello di loro trovato con il maggiore quantitativo di droga e denaro contante veniva arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un altro deferito in stato di libertà per il medesimo reato mentre il terzo, positivo al Covid-19, è stato denunciato per l’inottemperanza all’obbligo di permanenza presso il proprio domicilio.






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2020 alle 11:12 sul giornale del 23 novembre 2020 - 327 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCVo





logoEV