Il Comune di Tolentino vince la battaglia legale con WindTre: niente antenna in contrada Le Grazie

3' di lettura 25/11/2020 - L’Amministrazione comunale di Tolentino ha appreso con soddisfazione l'esito favorevole del procedimento giudiziale a suo tempo instaurato ad istanza della WindTre Spa, conclusosi con la emanazione di una sentenza favorevole, da parte del Tribunale Amministrativo Regionale di Ancona (TAR), con la quale, in accoglimento delle conclusioni rassegnate nell'interesse del Comune di Tolentino da parte dell’avvocato incaricato Alberto Massi, formulate anche in ragione della mancata coltivazione da parte di WindTre, in corso di causa, del procedimento autorizzativo emesso in sede cautelare per la verifica di idoneità tecnica dei vari siti di ubicazione del manufatto, il Giudice ha dichiarato improcedibile il ricorso promosso dalla società WindTre Spa.

Gli effetti pratici del detto pronunciamento si risolvono, allo stato attuale, nella impossibilità per la richiedente società WindTre Spa di installare l'impianto richiesto sul sito individuato.

"Con questa sentenza, arriviamo all’esito finale di una battaglia, salvo ricorsi che ci sembrano improbabili – ricorda il Vicesindaco Silvia Luconi – iniziata tempo fa per impedire l’edificazione di una antenna di trasmissione radio per telefonia mobile, in una zona abitativa residenziale della nostra Città e più precisamente in contrada Le Grazie, in via Madre Teresa di Calcutta, con ampia tutela della salute pubblica. Fin da subito la nostra Amministrazione comunale, per mezzo dei nostri uffici, si era opposta volendo, appunto, garantire la sicurezza e la salute pubblica ed in particolare di quella di tutti i residenti. Si sono susseguiti molteplici incontri tra l’Amministrazione Comunale e la WindTre Spa al fine di addivenire ad un accordo bonario che mettesse nelle condizioni la multinazionale di abbandonare l’idea di impianto di un’antenna in una zona residenziale, considerata da noi assolutamente inappropriata, per scegliere una serie di alternative che avevamo fatto valutare grazie all’ingegnere incaricato Lorenzo Girotti, a parità di copertura e di frequenze. La WindTre ha preferito abbandonare l’idea di installazione, segno che i nostri studi e i nostri sopralluoghi sono stati assolutamente convincenti e questo è un risultato che ci riempie di orgoglio perché c’è stato un vero e proprio lavoro di squadra tra colleghi e uffici; voglio infatti ringraziare, per primo il Sindaco, che mi ha dato la possibilità di occuparmi in prima persona di questa delicata questione dandomi consigli fondamentali che ho seguito pedissequamente per la buona riuscita della vicenda; ringrazio il Consigliere Antonio Trombetta che mi ha affiancato facendo la vera e propria parte pratica, andando fisicamente ed insieme ai tecnici sui luoghi del nostro territorio per testare l’effettiva posizione favorevole dell’impianto in maniera da fornire delle alternative credibili e non impattanti; ringrazio il Consigliere Delegato al Commercio Andrea Crocenzi e l’Assessore all’Urbanistica Fausto Pezzanesi, entrambi hanno capito la necessità di arrivare presto ad una soluzione di una questione che si era protratta per troppo tempo e che rischiava di creare un grande problema; un grazie infine, non scontato, agli uffici e in particolar modo all’Ufficio Commercio, all’Ufficio Urbanistica e all’Ufficio Ambiente perché tutti e tre sono stati braccia e gambe delle nostre idee e del nostro fare. Ultimi, ma non per importanza, i nostri collaboratori esterni: Ing. Lorenzo Girotti e Avv. Alberto Massi che hanno perseguito gli interessi del Comune di Tolentino e le volontà dell’Amministrazione Comunale con costanza e attaccamento alla causa, elementi fondamentali per vincere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 16:30 sul giornale del 26 novembre 2020 - 232 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDpQ





logoEV