Flussi di manodopera e ricostruzione, al via la sperimentazione del badge elettronico a Macerata

prefetto ferdani 1' di lettura 01/12/2020 - Prosegue il lavoro del Tavolo di Monitoraggio dei flussi di manodopera, previsto dalle prime normative sulla ricostruzione (art. 35, comma 8, d.l. 189/2016) istituito in Prefettura con decreto in data 30 marzo 2019.

Si è svolta, infatti, nella mattinata di oggi (martedì 1 dicembre) una riunione presieduta dal Prefetto Flavio Ferdani alla quale hanno preso parte i componenti del Tavolo per fare il punto della situazione sullo stato di avanzamento della sperimentazione del badge elettronico di cantiere. All’esito dell’incontro è stata condivisa l’opportunità di dare inizio alla sperimentazione del badge elettronico nell’ambito dei cantieri presenti nella “zona del cratere” con un primo cantiere indicato dalla Provincia di Macerata per l’adeguamento sismico della palestra dell’istituto tecnico agrario di Macerata.

Ciò anche al fine di testare le problematiche e le criticità operative che potranno presentarsi nella fase del caricamento dei dati all’interno del software gestito dalle Casse Edili, dati che poi confluiranno nella piattaforma in corso di realizzazione da parte del Commissario straordinario del Governo per la Ricostruzione. Ulteriori cantieri segnalati dalle rispettive Stazioni Appaltanti, relativi alla “zona del cratere”, potranno aderire alla sperimentazione del badge elettronico nelle prossime settimane.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2020 alle 16:07 sul giornale del 02 dicembre 2020 - 199 letture

In questo articolo si parla di attualità, prefettura di macerata, ufficio territoriale del governo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD0S





logoEV