A Macerata “Le Scatole di Natale” sono tantissime: incredibile successo dell’iniziativa benefica

2' di lettura 21/12/2020 - “Una catena di solidarietà che non dimenticheremo. Uniti si può andare lontanissimo! Che forza Macerata!!!”: questo il messaggio pubblicato ieri sulla pagina Facebook de “Le scatole di Natale – Macerata”, a poche ore dalla chiusura dell’iniziativa che, partita da Milano, ha raggiunto la nostra città grazie alla proposta di Claudia di Geronimo e all’impegno di Gru.C.A. Onlus, Scarabò E.T.S., Terminal Macerata e ARCI Macerata.

Semplice l’idea: inserire appunto in una scatola– da consegnare in uno dei tre punti di raccolta designati - un dono da far arrivare a chi di regali sotto l’albero, purtroppo, non ne troverà. Qualche esempio? Capi d’abbigliamento caldi, prodotti per l’igiene personale e la cura della persona, caramelle e dolciumi, libri, giocattoli, un biglietto realizzato a mano. Nulla di più facile e allo stesso tempo di più autentico: prendi una vecchia scatola di scarpe, riempila, impacchettala e regala un sorriso a qualcuno.

Grande la risposta dei maceratesi; enorme il successo dell’iniziativa, che taglia il traguardo con ben 702 scatole; “702 gesti d’amore” – così li definiscono i volontari che hanno prestato il loro tempo al progetto – raccolti in appena dieci giorni; 702 azioni concrete che hanno dato dimostrazione del cuore grande non solo dei cittadini del capoluogo, ma anche delle realtà di aggregazione giovanile e delle scuole cittadine e dei paesi limitrofi, che hanno aderito numerosissime.

Ora la palla passa al comitato maceratese della Croce Rossa Italiana, che provvederà alla consegna delle scatole da domani fino all’Epifania, e alla Caritas diocesana di Macerata, che proseguirà per l’intero mese di gennaio. Un gran bel da fare; un gran bel lavoro che si annida tra le pieghe di quest’anno non particolarmente benevolo e gli restituisce, proprio sul finire, un po’ di quel calore umano di cui tanto sentivamo la mancanza. A testimonianza del fatto che si possono trovare modi alternativi per abbracciare. Soprattutto, per abbracciare anche chi non si conosce.


di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2020 alle 18:05 sul giornale del 22 dicembre 2020 - 256 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGE8





logoEV
logoEV