Treia saluta e ringrazia i ragazzi del Servizio Civile

2' di lettura 16/01/2021 - “Sognai, e vidi che la vita è gioia; mi destai, e vidi che la vita è servizio. Servii, e vidi che nel servire c'è gioia”.

Con questo emblematico messaggio del grande poeta e scrittore Tagore, i ragazzi del Servizio Civile Nazionale che hanno svolto, nell’anno appena trascorso, la loro esperienza nella comunità treiese, hanno ricevuto il saluto e i ringraziamenti dall'amministrazione comunale di Treia, nella persona del sindaco Franco Capponi e dell'assessore ai Servizi Sociali Luana Moretti, insieme ai Responsabili dei settori "Affari Generali ed Istituzionali - Risorse umane - Servizi Demografici " Liliana Palmieri e "Servizi alla Persona" Orazio Coppe, nei cui rispettivi ambiti i volontari hanno prestato servizio.

Un'esperienza molto costruttiva per i ragazzi, che hanno avuto la possibilità di vivere da vicino la realtà professionale all'interno del Comune, che per sua vocazione istituzionale, è l'Ente più vicino al cittadino; una esperienza preziosa anche per l'Ente ospitante, che con il sorriso e la grinta dei volontari, ha avuto una ventata di freschezza. Il servizio ha coinvolto 8 volontari: alcuni di loro hanno operato presso l’Ufficio Cultura di Treia, prestando la loro preziosa collaborazione anche presso la Proloco, per accogliere i tanti turisti che nella scorsa estate hanno scelto i piccoli Borghi; altri invece hanno prestato servizio presso l'ufficio dei servizi sociali e presso la casa di riposo, affiancando il personale dipendente e portando un contributo prezioso e costruttivo.

Nella particolare cornice del parlatorio del Monastero della Visitazione, in cui hanno sede i servizi sociali, il Sindaco ha ringraziato i volontari per il prezioso aiuto, ricordando loro come l’esperienza del Servizio Civile sia una buona opportunità di formazione per i giovani perché permette loro di intraprendere i primi passi nel mondo del lavoro ma, soprattutto, di entrare in contatto con la comunità locale e di conoscerne anche i bisogni e le necessità. Nel salutarli, con l’augurio di aver dato loro gli strumenti giusti per capire quale strada intraprendere nel futuro, il Sindaco ha donato ai volontari un acquerello dipinto a mano, con gli scorci più belli della Città di Treia e la riproduzione delle parole di Tagore.

Per un periodo che si conclude, già se ne avvia un altro: ricordiamo, infatti, che il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato il nuovo bando per il Servizio civile universale rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni che aspirano a diventare operatori volontari. Il bando scade il prossimo 8 febbraio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2021 alle 10:59 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 191 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, Comune di Treia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJIN





logoEV