Baby portiere della Maceratese trova un portafoglio a terra e lo consegna in Questura: i complimenti della società

1' di lettura 19/01/2021 - C’erano tutte le condizioni e le tentazioni per commettere una “uscita a vuoto”, comprensibile peraltro data l’età, invece il nostro Nicolas Marcolini ha compiuto un gesto che vale come parare un rigore in una finale.

La notizia è in rete da un giorno, il quasi 14enne Marcolini, portiere della squadra Giovanissimi 2007 della Maceratese, è stato protagonista di un'azione di grande onestà ed altruismo. Stava passeggiando lungo viale Trieste con degli amici, quando per terra ha visto un portafoglio. Era anche corposo, ma invece di intascarsi il contenuto che poteva essere ghiotto, è andato a consegnarlo in Questura. Bravo!

A noi però devi dirci la verità Nicolas…hai pensato di tenertelo? “No no, non l’ho nemmeno aperto”.

Ma quindi non sai a chi apparteneva? “Per paura del Covid ho usato dei fazzoletti per portarlo alla Polizia. E comunque non avrei preso i soldi, non è giusto. Magari erano di una vecchina che vive solo della pensione”.

Ari-bravo. Immagino non eri mai stato in Questura, ma lo “sbadato” proprietario ti ha ricompensato? “Non ho ricevuto nessuna telefonata, ma fa niente”.

Tanto fair play fuori, sul campo come sei? “Uguale, mi piace giocare in modo corretto”.

Quale squadra tifi? “Juve”.

Il tuo idolo? “Buffon ora è un po’ vecchio, il portiere più forte adesso è Donnarumma”.

Cosa ti hanno detto i compagni e mister Mattia Draisci dopo che sei finito sui giornali? “Mi hanno fatto i complimenti, il mister scherzando mi ha detto che ho dimenticato di menzionarlo. Dovevo dire che l’altruismo era tutto merito di come lui mi allena”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2021 alle 21:05 sul giornale del 20 gennaio 2021 - 131 letture

In questo articolo si parla di cronaca, calcio, S.S. Maceratese, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKbl





logoEV
logoEV
logoEV