Un anno di Coronavirus, Acquaroli: "In 4 mesi abbiamo fatto il possibile, non dobbiamo scoraggiarci"

Francesco Acquaroli 1' di lettura 31/01/2021 - È passato un anno da quando il virus ha fatto la sua prima comparsa nella nostre vite.

Un anno che ha stravolto la nostra normalità. All’inconsapevolezza, all’ironia, all’incredulità e all’indifferenza sono subentrate la stanchezza, la sfiducia, l’incertezza, la rabbia e la paura. Come la scorsa estate ci siamo illusi, così oggi non dobbiamo scoraggiarci. La sfida si vince insieme, quella della prevenzione e quella del rilancio. In questi quattro mesi abbiamo fatto quanto possibile, lo abbiamo fatto con i nostri limiti e le nostre debolezze, ma lo abbiamo fatto spalancando la nostra regione alle idee, all’entusiasmo alle energie di tutti. Il mio grazie va a chi silenziosamente e responsabilmente c’è.

Si chiude una settimana complicata, iniziata con la riapertura delle scuole superiori e che terminerà con la scadenza dell’ordinanza del Ministro alla mezzanotte di domenica che ci consentirà di tornare gialli. Sono felice e grato che il Governo abbia ritenuto di accogliere il nostro accorato appello perché c’è bisogno di uno spiraglio di normalità. Ad oggi l’andamento della pandemia rispetto alla scorsa settimana è stabile, per questo cerchiamo di fare attenzione in tutto. Nella prossima settimana prepareremo un documento da inviare alla Conferenza delle Regioni, sentiremo le categorie e, se ci sono spunti utili da sottoporci, vi prego di inviarli al mio indirizzo mail.


da Francesco Acquaroli
Presidente della Regione Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2021 alle 21:29 sul giornale del 01 febbraio 2021 - 125 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesco acquaroli, fratelli d'italia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLX7