La battaglia di Marsala vale un punto per la CBF Balducci

5' di lettura 31/03/2021 - Ancora un punto per la CBF Balducci HR Macerata, dopo un’altra battaglia protrattasi fino al tie-break nella tana della Sigel Marsala, che si avvicina alle ragazze di Luca Paniconi per cercare di insidiarne il quinto posto in classifica di Pool Promozione.

Squadre scese in campo con il Fiocchetto Lilla, donato alle giocatrici della CBF Balducci dalle atlete di casa, simbolo della sostenuta dal Marsala Volley in sinergia con la Fipav Sicilia e in collaborazione con l’associazione “ilfilolilla” APS-ETS, il Progetto Clinico le Ginestre e il Centro Clinico Ananke di Gela, per la sensibilizzazione verso le problematiche che investono la questione del peso corporeo, della forma fisica per intercettare sul nascere la sofferenza psichica legata ai Disturbi del Comportamento Alimentare, che sono oggi la seconda causa di morte tra i giovani.

Sestetto canonico per coach Daris Amadio con la diagonale Demichelis-Mazzon, Gillis e Pistolesi in banda, Caruso e Parini centrali con Vaccaro libero; nelle file di Macerata rispetto alla partita precedente è Pomili a fare coppia con Lipska in posto 4, confermati il resto dei reparti: Peretti e Renieri nella diagonale, coppia Mancini-Martinelli al centro e Bisconti libero.

Macerata parte meglio e trova subito un break importante con Mancini e Pomili, Parini manda out il primo tempo ed è già 2-6. Marsala però rimane sul pezzo, impedendo la fuga della CBF Balducci ed il turno al servizio di Pistolesi ribalta l’inerzia del primo set con due aces della schiacciatrice di casa per il 12-10 che vale il time-out di Paniconi. Riordinate le idee, la formazione ospite si riassesta e la fast di Mancini dà il via al break condotto da Lipska e Peretti (due punti consecutivi, di muro e di seconda per il 17-19), Parini prova a tenere in corsa le sue compagne ma non basta: Macerata tiene con le difese di Bisconti e continua a colpire e sul 20-22 si accende la luce di Lipska che trova tre attacchi vincenti consecutivi che portano il primo set alla CBF Balducci. Avvio di secondo set all’insegna dell’equilibrio. Sul 5 pari Macerata prova ad allungare con la fast di Mancini e due muri di Lipska e Renieri ma anche stavolta la Sigel non concede nulla ed il turno al servizio della neo entrata Colombano spacca il parziale: il suo ace e 2 attacchi vincenti di Gillis ribaltano la situazione portando al momentaneo 16-13. Pistolesi in pipe va out ma è un granello di sabbia che non inceppa l’ingranaggio Sigel, che in attacco gira a dovere grazie anche alla progressione in partita di Mazzon. È proprio Pistolesi ad attaccare per il 24-18, il suo servizio va out ma ci pensa Gillis a rimettere le cose a posto con il punto che rimette il match in equilibrio.

Subito break marsalese ad inizio terzo set (con diversi errori di Macerata) prontamente rintuzzato da Macerata con un ace di Mancini ed un muro di Martinelli (6-7). Il parziale scorre sul filo dell’equilibrio con le ospiti che vengono riagganciate e superate da 2 attacchi di Pistolesi e una pipe di Gillis (14-12). La CBF Balducci è però brava a non far scappare Marsala e quando Rita (subentrata a Martinelli) trova il primo tempo del 18 pari, Parini va out e Pomili trova due colpi vincenti. La Sigel tiene il fiato sul collo di Macerata fino al 22-23, quando una fast di Mancini ed un colpo di Lipska chiudono il parziale e danno la certezza alla CBF Balducci di poter tornare a casa con almeno un punto. Sorpassi e controsorpassi nel quarto set dove, a parte il break iniziale per il 4-1 di Marsala, le due squadre non riescono mai ad andare oltre il +2. Lipska prova a caricarsi Macerata sulle spalle con i suoi attacchi (top scorer di giornata con 27 punti) ma non basta per una CBF Balducci fallosa e in insolito affanno in ricezione. Rita va ancora a segno in primo tempo per il 20-21 ma il turno al servizio di Soleti condanna le ospiti al tie-break con la battuta tattica e la verve offensiva di Pistolesi, protagonista assoluta del 25-21 finale.

Nonostante Lipska sia l’ultima ad arrendersi in casa Macerata, la CBF Balducci continua a soffrire in ricezione e nel tie-break stenta a mettere il pallone a terra. Subito 6-3 Sigel. Lipska ed l’out in primo tempo di Parini fanno rifiatare le maceratesi ma Parini in primo tempo e Caruso a muro portano Marsala sull’8-5 al cambio campo. Un paio di errori delle padrone di casa tengono viva Macerata ma la Sigel è più brava a sfruttare il cambio palla, prendendo quota fino al 13-9 con il turno al servizio di Colombano; è proprio un suo errore, seguito da una schiacciata di Rita su ricezione abbondante. Non basta: Mancini non supera la rete a servizio, Galletti (subentrata a Peretti) annulla il primo match ball di Marsala che però al secondo tentativo non sbaglia, con Gillis che trova l’attacco decisivo per i due punti in classifica della Sigel.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2021 alle 22:55 sul giornale del 01 aprile 2021 - 98 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, Helvia Recina Volley, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVsK