Incontro tra Confartigianato e il sindaco di Tolentino: al centro ricostruzione e intervalliva con San Severino

2' di lettura 01/04/2021 - L’intervalliva Tolentino-San Severino Marche e la ricostruzione post-sisma sono stati i principali argomenti al centro dell’incontro tra il direttivo tolentinate di Confartigianato Imprese Macerata - Ascoli Piceno - Fermo e il Sindaco Giuseppe Pezzanesi.

L’appuntamento, che si è tenuto in videoconferenza, è stato introdotto dal Presidente del direttivo territoriale, Fabio Mazzocchetti, che ha ringraziato Pezzanesi per la partecipazione e per l’ascolto. In apertura, Renzo Leonori e Giorgio Menichelli, Presidente interprovinciale e Segretario generale di Confartigianato, hanno illustrato le problematiche e i dubbi riguardo l’attuale situazione pandemica. Con Leonori che ha evidenziato la necessità “di accelerare la campagna vaccinale, per ritornare al più presto ad una situazione di “normalità” per le nostre imprese”.

Anche Menichelli ha fatto eco a questo bisogno, ammettendo che “le attuali chiusure delle attività economiche stanno paralizzando il Sistema. Stiamo portando avanti una decisa campagna per riaperture immediate e in piena sicurezza di alcune attività come, ad esempio, parrucchieri ed estetiste - ha aggiunto Menichelli - e a tal proposito invitiamo il Sindaco Pezzanesi a sollecitare le autorità competenti”.

Pezzanesi ha illustrato agli imprenditori collegati il progetto dell’intervalliva Tolentino-San Severino, parlando di modalità e tempi di realizzazione. Anche Confartigianato considera questa arteria centrale “per lo sviluppo dell’intera provincia e per tutti gli imprenditori, che gioveranno del collegamento. L’altro giorno - ha ricordato Confartigianato - abbiamo avuto un colloquio con l’Assessore regionale Francesco Baldelli, che ha ribadito l’interesse verso quest’asse strategico. Tanto da lavorare alla conclusione definitiva dell’opera”.

Inevitabilmente, il discorso è poi virato sulla ricostruzione. Le imprese edili hanno espresso la necessità “di accelerare il pagamento degli stati di avanzamento dei lavori da parte degli Enti Pubblici preposti e la necessità di un più agevole accesso al credito. Un prerequisito, quest’ultimo, fondamentale per non dover andare incontro a crisi di liquidità che renderebbero difficile l’acquisizione di nuovi appalti, favorendo così l’accesso ai lavori a imprese non del nostro territorio”.


da Confartigianato Imprese
Macerata - Ascoli Piceno - Fermo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2021 alle 15:03 sul giornale del 02 aprile 2021 - 140 letture

In questo articolo si parla di economia, macerata, fermo, ascoli piceno, ascoli, confartigianato imprese, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVzZ





logoEV