Macerata Opera Festival: Incontro-spettacolo con Fabio Sartorelli

3' di lettura 20/04/2021 - Torna attesissimo uno dei tradizionali appuntamenti di preparazione e conoscenza del Macerata Opera Festival, mercoledì 21 aprile alle ore 21, in diretta dal Teatro Lauro Rossi di Macerata sulla pagina Facebook @MacerataOperaFestivalSferisterio con l’incontro-spettacolo del docente e divulgatore Fabio Sartorelli, pensato per il pubblico dello Sferisterio e intitolato quest’anno “Aida e Violetta. Esser amata amando… per poi morir”, dedicato alle due eroine verdiane protagoniste delle opere in programma Aida e La traviata.

Docente di Storia della musica al Conservatorio di Milano, Fabio Sartorelli – che già negli anni passati ha presentato i titoli festivalieri in seguitissime serate al Lauro Rossi – racconterà al pubblico più ampio dei social i due capolavori verdiani con la partecipazione di Martina Gresia (soprano), Francesco Fortes (tenore) e Mariangela Marini (mezzosoprano), accompagnati da Cesarina Compagnoni al pianoforte.

Al mattino, alle ore 11, saranno invece circa 400 i docenti e gli alunni delle scuole superiori, fra i 14 e i 18 anni, che seguiranno on line lo stesso incontro con Fabio Sartorelli, modellato secondo specifiche necessità didattiche nell’ambito del ciclo di attività “Sferisterio education” che, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, è proseguito costantemente con nuovi mezzi e nuove soluzioni per sostenere le attività scolastiche Il Macerata Opera Festival “100x100Sferisterio” è in programma dal 23 luglio al 14 agosto 2021 con una speciale anteprima a fine maggio, per la prima volta dedicata ai più piccoli e alle famiglie. Il programma si svolgerà lungo precise linee guida insostituibili: la salute e la sicurezza di pubblico, artisti e maestranze, la sostenibilità e congruità economica dell’investimento, il sostegno al territorio e la qualità tecnico-artistica della proposta. Inaugurazione venerdì 23 luglio con Aida di Giuseppe Verdi presentata in una nuova produzione affidata alla regista Valentina Carrasco, argentina, con un passato nella Fura dels Baus, e con sul podio il direttore musicale del Macerata Opera Festival, Francesco Lanzillotta. Protagonisti Maria Teresa Leva (Aida), Luciano Ganci (Radames), Veronica Simeoni (Amneris), Marco Caria (Amonasro). Lo spettacolo avrà le scene di Carles Berga, i costumi di Silvia Aymonino, le coreografie di Massimiliano Volpini e le luci di Peter van Praet.

Repliche previste domenica 1 agosto, sabato 7 agosto, giovedì 12 agosto.

Quindi lo spettacolo più rappresentativo e iconico delle produzioni allo Sferisterio degli ultimi trent’anni, La traviata “degli specchi” ideata nel 1992 da Josef Svoboda ed Henning Brockhaus e riallestita con alcune novità, che debutterà domenica 25 luglio (repliche sabato 31 luglio, domenica 8 agosto, venerdì 13 agosto) con i costumi di Giancarlo Colis, le coreografie di Valentina Escobar e le luci dello stesso Brockhaus e di Fabrizio Gobbi. Nel ruolo della protagonista il soprano Claudia Pavone, festeggiata Gilda nel Rigoletto del 2019, insieme a Marco Ciaponi (Alfredo), Sergio Vitale (Giorgio Germont). Sul podio il giovanissimo talento Paolo Bortolameolli. Con la FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana, nelle due produzioni ci sarà, come sempre, il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” diretto da Martino Faggiani e ancora la Banda Salvadei. Il calendario festivaliero del centenario sarà completato da una serie di altri appuntamenti con la danza, con la musica crossover, con approfondimenti e conversazioni, appuntamenti Education che saranno annunciati nelle prossime settimane.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2021 alle 11:11 sul giornale del 21 aprile 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, macerata opera festival, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYt6





logoEV
logoEV