Melchiorri conquista la Serie B con il suo Perugia: "Il mio futuro è qui, avevamo voglia di riprenderci quello che avevamo perso"

2' di lettura 04/05/2021 - Federico Melchiorri ritorna in serie B con il Perugia dopo un'entusiasmante cavalcata nel girone B di Serie C. Grande festa anche nella sua Macerata, dove ha lasciato il segno in passato con la maglia della Maceratese dopo essere cresciuto anche nel Tolentino.

L’attaccante, classe 1987 di Treia, racconta la fantastica annata umbra dopo le due passate stagioni con la stessa casacca in Serie B.

Federico, finalmente è ritorno in serie B, quante emozioni?
“Si una bella soddisfazione per un traguardo tutt'altro che scontato e conquistato con le nostre forze”.

Dopo l’amara retrocessione nella finale play-out contro il Pescara, quanta rabbia c’era e quanta voglia nel riscattarsi?
“Tantissima voglia di riprendersi ciò che avevamo perso. È stato secondo me un grande gesto di umiltà da parte di quelli che sono rimasti per ridare ai tifosi la categoria che meritano”.

Quando sei ritornato da ex nella tua Macerata, in occasione della partita contro il Matelica, calcando il prato verde dell’Helvia Recina, quali sono state le tue sensazioni e soprattutto le tue emozioni?
“Emozioni forti di felicità e nostalgia. Non vedevo l'ora di solcare di nuovo quel campo che mi ha regalato grandi emozioni. Peccato per l'assenza dei tifosi a causa del Covid”.

La malattia, la rinascita, i gol con Tolentino e Maceratese, per poi spiccare il volo con il Cagliari.
“Tanti ricordi, belli, brutti ma comunque importanti, perché mi hanno permesso di arrivare a togliermi tante soddisfazioni. La vittoria di questo campionato col Perugia ne è l'ennesimo esempio”.

I gol nella “scala del calcio” a San Siro, contro l’Inter e soprattutto ad Handanovic, i centri più importanti per te?
“Sicuramente nella top 10 della mia carriera. San Siro è stato il coronamento di un sogno e una delle note veramente positive di un'annata purtroppo macchiata dagli infortuni”.

Tre anni fa è venuta al mondo Ginevra, sei mesi fa Costanza, con Camilla hai costruito una famiglia, quanto c’è di loro nella promozione in B?
“Camilla, Ginevra e Costanza sono la parte più importante e fondamentale della mia vita. Sono loro che mi danno la forza quando ce n'è bisogno e mi alleviano i momenti più difficili ed incerti. La promozione, da parte mia, è dedicata interamente a loro”.

Sogni, progetti e futuro di Federico Melchiorri?
“Nel mio futuro vedo solo il Perugia. Ora che sono tornato in Serie B non ho intenzione di scendere di categoria molto presto”.


di Diego Cartechini
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2021 alle 17:09 sul giornale del 05 maggio 2021 - 283 letture

In questo articolo si parla di sport, tolentino, maceratese, articolo, diego cartechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1HH





logoEV
logoEV