contatore accessi free

La prima stagione lirica dello Sferisterio nelle foto in mostra alla Galleria dell'Accademia Belle Arti di Macerata

2' di lettura 01/07/2021 - L’Accademia di Belle Arti di Macerata è lieta di annunciare la riapertura della GABA.MC Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Macerata con una mostra straordinaria di immagini fotografiche dell’Archivio Balelli.

Aida 1921 – La prima stagione lirica allo Sferisterio di Macerata nelle foto Balelli, così come suggerisce il titolo, si focalizza sulle scene di una delle opere più note e drammatiche di Giuseppe Verdi alla sua prima rappresentazione allo Sferisterio di Macerata, opera fra l’altro con la quale s’inaugurò la prima stagione lirica del teatro all’aperto progettato nel 1823 dall’architetto neoclassico Ireneo Aleardi e successivamente inaugurato nel 1829.

Nelle immagini dell’archivio Balelli, presenti negli spazi della Galleria, il senso di una vita ritrovata dopo il primo conflitto mondiale e l’incalzare di un vento Decò, fa da contorno a una visione poetica talmente incisiva da suggerire il canto e la musica, le parole e la vita alla data del 1921. In mostra si apprezzano vari documenti che, come specchi riflessi e da diverse prospettive, raccontano la storia di un momento e di una generazione, individuale e di comunità. Si rintracciano, oltre alle fotografie in bianco e nero (alcune già esposte alla GABA.MC. nel 2014 in occasione dell’anniversario della cinquantesima stagione lirica dello Sferisterio di Macerata), o quelle rivisitate secondo una restituzione cromatica raffinata e sapiente anche cartoline autografate e di gruppi corali, video, réclame e articoli dei giornali che permettono all’osservatore di immergersi in un clima di singolare magia, in una storia nella storia con un lascito unico e inestimabile.

Questi documenti visivi, non rappresentano solamente la testimonianza di un ricordo o la documentazione di un particolare evento, ma diventano lo strumento per un’analisi più intima e profonda, che indaga la vita, che scopre gli animi e il sentimento degli attori, racconta l’emozione di un pubblico stupito e desideroso di conoscere il racconto lirico, manifesta la bellezza e il fascino degli eventi, la magnificenza di uno spettacolo, le scene di un altro luogo. Come una esplicita dichiarazione d’amore per l’arte, lo Studio Balelli ci avvicina ancor di più a quella favolosa Aida del 1921.

Aida 1921 – La prima stagione lirica allo Sferisterio di Macerata nelle foto Balelli è realizzata e organizzata in collaborazione con il Centro Studi Carlo Balelli in occasione del centenario dell’Aida del 1921, in collaborazione e con il patrocinio dell’Associazione Arena Sferisterio, della Biblioteca Mozzi Borgetti e della Biblioteca Statale di Macerata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2021 alle 09:33 sul giornale del 02 luglio 2021 - 166 letture

In questo articolo si parla di cultura, macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9Dw





logoEV