contatore accessi free

Scivola dalla moto, un'auto lo travolge: grave lutto in casa Pallavolo Macerata

4' di lettura 10/07/2021 - Un dramma che lascia senza fiato. È successo tutto in pochissimi secondi, tanti sono bastati al destino per portarsi via Paolo Mercuri. Il quarantaquattrenne originario di Macerata ma residente a Morrovalle ha trovato la morte lungo la strada Folgaretti, quella che collega la stazione di Morrovalle con San Claudio.

Erano le 17 circa quando l’uomo, 44 anni, stava percorrendo l’arteria viaria in direzione Morrovalle in sella alla sua moto. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, nei pressi dell’incrocio con contrada Sarrocciano, Mercuri avrebbe perso il controllo del mezzo, forse a causa del brecciolino infido che si posa spesso su quel tratto di strada, cadendo rovinosamente a terra. In direzione opposta, proprio in quel momento, stava transitando una Fiat Punto: il conducente si è trovato davanti la sagoma dell’uomo ma non ha potuto fare nulla per evitare l’impatto, che è stato violentissimo. Il quarantaquattrenne è stato sbalzato per alcune decine di metri sull’asfalto, terminando la sua corsa a bordo strada.

Subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi, con l’intervento dell’automedica del 118, della Croce Verde di Morrovalle e dei Vigili del Fuoco di Macerata, ma per Mercuri non c’è stato nulla da fare: i traumi riportati gli sono stati fatali. Sul posto anche la Polizia stradale, che ha effettuato i rilievi del caso, ma per chiarire tutte le zone d’ombra si attendono ulteriori risposte dalla ispezione cadaverica, in programma nella giornata di sabato. La strada è rimasta chiusa al traffico per quasi 4 ore per consentire alle forze dell’ordine di lavorare in sicurezza.

Mercuri, padre di due figli, era conosciutissimo in tutta la provincia ed oltre non tanto per il suo lavoro, quello di impiegato amministrativo dell’Asur a Civitanova, ma per la sua passione per il volley. Dopo essere stato giocatore in gioventù (era arrivato fino alla Serie B con la maglia di Appignano), la passione era rimasta intatta. E allora prima 12 anni in maglia Lube, facendo parte dello staff del primo scudetto biancorosso. Poi era sceso di categoria passando prima a Potenza Picena per ritornare, ormai da sei anni, a Macerata con il ruolo di scoutman e allenatore delle giovanili. La società del capoluogo ha subito firmato una nota per ricordarne la memoria. "Tutta la società biancorossa si unisce al cordoglio della famiglia per la perdita di un amico oltre che un membro dello staff della Pallavolo Macerata. La società, i giocatori e il suo staff tecnico hanno appreso con dolore l’improvvisa notizia della scomparsa di Paolo Mercuri, avvenuta oggi, e che lascia un vuoto incolmabile nella Pallavolo Macerata. Paolo ha sempre vissuto nel volley, prima come giocatore, poi come uno scout man di grande esperienza e professionalità. Per il suo lavoro è sempre stato apprezzato e stimato da colleghi e collaboratori, diventando un punto fermo della Pallavolo Macerata fin dal suo arrivo sei anni fa con già alle spalle una lunga e invidiabile carriera. Nella società biancorossa ha trovato l’ambiente giusto nel quale trasmettere la propria esperienza, prestando il suo impegno anche con i giovani, come assistente e allenatore nelle formazioni giovanili della Pallavolo Macerata. È stato una risorsa per la prima squadra nel ruolo di scout man, partecipando alle promozioni che hanno condotto i biancorossi fino alla Serie A e anche quest’anno avrebbe continuato a seguire i giocatori e il coach Di Pinto. Invece la Pallavolo Macerata è oggi costretta all’ultimo saluto per un grande professionista del volley e un amico: Paolo sarà sempre nel cuore di questa società e il suo ricordo rimarrà indelebile in chi ha avuto il piacere di conoscerlo in questi anni, giocatori, membri dello staff, dirigenti e avversari".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2021 alle 21:37 sul giornale del 10 luglio 2021 - 1684 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/b0IS





logoEV
logoEV