contatore accessi free

A Urbisaglia "La caduta di Troia"

2' di lettura 15/07/2021 - Dal secondo libro dell’Eneide nasce La caduta di Troia, ne è interprete Massimo Popolizio, voce magnetica e inconfondibile, tra gli attori più importanti del panorama nazionale, in scena martedì 20 luglio all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia su iniziativa del Comune di Urbisaglia con l’AMAT nell’ambito del TAU/Teatri Antichi Uniti, un prezioso luogo di incontro tra le ricchezze archeologiche della regione e i contenuti di spettacolo che da 23 anni è un fiore all’’occhiello della scena nazionale con 38 appuntamenti in 18 splendidi siti archeologici della regione su iniziativa della Regione Marche con AMAT, MiC, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche e i Comuni del territorio.

Il tema del libro e dello spettacolo è quello dell’inganno. L’immenso cavallo, dono dei Greci, viene trasportato nelle mura di Troia, ma si trasformerà per i troiani in una macchina di morte e distruzione. Alla corte di Didone, Enea narra, descrivendo con “indicibile dolore”, quella notte di violenza e di orrore. Le parole di Virgilio sembrano uno storyboard, una sorta di sceneggiatura ante litteram e “attraverso quelle parole - dice Popolizio - cercherò di creare vere e proprie immagini, di far vedere ciò che è scritto”.

Le musiche di Stefano Saletti sono arricchite dalla presenza del musicista iraniano Pejman Tadayon che suona il kemence, il daf e il ney, antichi ed evocativi strumenti della tradizione persiana. Le lingue cantate sono il ladino, l’aramaico, l’ebraico e il sabir, antica lingua del Mediterraneo. Saletti suona in scena strumenti come l’oud, il bouzouki e il bodhran per risaltare le atmosfere animate da Massimo Popolizio e la voce limpida di Barbara Eramo, che si muove tra melismi e scale di derivazione mediorientale. Una vera e propria “partitura” che fa di questa pièce un’operina a sé, dove la voce di Popolizio si fa corpo e materia. La produzione dello spettacolo è di Compagnia Umberto Orsini. Il TAU non è solo una rassegna di spettacoli ma si conferma occasione privilegiata per scoprire posti di antica bellezza. Ad arricchire la proposta per il pubblico, prima di molti spettacoli tornano gli AperiTAU. Passeggiate di storia, visite guidate gratuite alle aree archeologiche e ad altri luoghi di grande interesse culturale, naturalistico e archeologico.

A Urbisaglia, sempre il 20 luglio, alle ore 19 Magazzini aperti, apertura straordinaria dei magazzini della Soprintendenza a cura di Comune di Urbisaglia / UniMC.


   

da AMAT
Associazione Marchigiana Attività Teatrali
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2021 alle 18:16 sul giornale del 16 luglio 2021 - 196 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat, Associazione Marchigiana per le Attività Teatrali, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cazr





logoEV