contatore accessi free

Riqualificazione urbana, Emiliozzi M5S: assegnati dal MMS finanziamenti del Pinqua. 296 milioni alla regione e ai comuni

2' di lettura 23/07/2021 - “Il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile ha selezionato 271 progetti a cui andranno i finanziamenti del Programma nazionale della qualità dell’abitare.

Le proposte da Regioni, Comuni e Città metropolitane sono state oltre 290, di cui16 sono state scelte fra quelle pervenute dalla Regione Marche e dai comuni marchigiani. Per un totale di 296 milioni, 45 milioni sono i fondi che riceveranno i progetti presentati dalla Regione Marche, 15 milioni quelli destinati al Comune di Urbino, 90 milioni a quello di Ascoli Piceno, 26 milioni al Comune di Fano, 45 milioni al Comune di Pesaro, 45 milioni al Comune di Macerata, 15 milioni sia al Comune di Fermo che a quello di Ancona.” Lo annuncia la facilitatrice Marche del Movimento 5 Stelle, Mirella Emiliozzi.

“La riqualificazione urbana, la riduzione del disagio abitativo e la spinta all’inclusione sociale sono stati gli obiettivi proposti dal Programma. Proprio da questo, grazie anche al lavoro dell’Onorevole Patrizia Terzoni della Commissione ambiente della Camera, del Sen Fede e del Presidente Coltorti, perverranno fondi di 400 milioni a cui si vanno ad aggiungere i 2,8 miliardi del Fondo complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Le Marche hanno saputo ben cogliere quest’opportunità, riuscendo a presentare progetti in linea con la visione di innovazione che il nostro Paese ha intrapreso, guardando ad una riqualificazione degli spazi urbani in ottica di sostenibilità ed inclusività.

Infatti, i criteri con cui l’Alta Commissione ha diretto le sue scelte all’interno del Mims hanno tenuto conto di elementi come l’assenza di consumo di suolo nuovo, l’utilizzo delle tecnologie e l’impatto sia sociale che culturale, oltre che quello economico e finanziario” continua la deputata parlamentare.

“Si tratta di un Programma estremamente innovativo per il nostro Paese proprio perché si dà un peso maggiore e concreto alla cura del territorio in senso ecologico e sociale. È questo il modo più profittevole per raggiungere un effettivo miglioramento della qualità abitativa di uno spazio, concetto che sembra essere stato perfettamente percepito dai nostri territori.” Conclude Mirella Emiliozzi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2021 alle 11:45 sul giornale del 24 luglio 2021 - 168 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbIB





logoEV
logoEV