Tolentino arte, si chiude la mostra: "Tanti i soggetti confluiti nelle opere"

2' di lettura 13/09/2021 - È stata aperta fino a ieri in via Ozeri la mostra “Tolentino arte”, organizzata con i quadri degli allievi dell'associazione “Laboratorio dell’arte”, diretta dal maestro Roberto Di Dionisio.

Di Dionisio, professore di disegno e storia dell’arte all’Ipsia Frau di Sarnano, tiene da 30 anni una scuola di pittura itinerante, con cui nel corso del tempo ha toccato diverse località delle province di Macerata e Ancona.

Al momento la scuola ha sedi attive a Treia, Morrovalle, Montecosaro e Tolentino, dove è nata. “La scuola è aperta a tutti, senza limiti d’età – dice Di Dionisio - ma devo dire che è frequentata in particolare da donne e da una fascia d’età di ragazzi dai 6 ai 14 anni. Ci sono persone che vengono ai corsi da 20 anni, prendono la scuola anche come un laboratorio per i loro lavori. Io cerco di fornire le basi perché chi sente il richiamo dell’arte sappia esprimersi al meglio. Oltre che un luogo dove apprendere – sottolinea Di Dionisio – la scuola è diventata anche un luogo di aggregazione e amicizia. Nel percorso con gli allievi parto dai fondamenti, disegno e prospettiva. Utilizziamo poi le tecniche più varie: olio, acrilici, oggetti per ricavare sulla tela rilievi. Ognuno, una volta acquisite le basi, si sviluppa come meglio crede, a seconda di ciò che gli è più proprio".

"Nella mostra di quest'anno – prosegue - sono stati tanti i soggetti confluiti nelle opere, figurative ma anche astratte e metafisiche. Ho tenuto corsi, anni fa, anche a Macerata, prima in via dei Velini poi nell’oratorio dei Cappuccini. Mi piacerebbe tornarci, anche perché a Macerata sono molto legato: lì ho studiato all'Accademia e, negli anni ’70, avevo un gruppo di amici pittori, quelli del gruppo Scipione. Nel corso degli anni, per la mia scuola sono passate molte persone, ma il numero degli allievi non mi è mai interessato molto, ho tenuto anche corsi con tre o quattro ragazzi. Credo l’importante sia dare ad ognuno gli strumenti tecnici per esprimersi al massimo delle proprie potenzialità. Ad ogni modo al momento, a frequentare i corsi, pomeridiani e serali, sono 50-60 persone – chiude Roberto Di Dionisio - larga parte delle quali ha conosciuto la scuola tramite passaparola”.


di Lorenzo Fava
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2021 alle 12:06 sul giornale del 14 settembre 2021 - 176 letture

In questo articolo si parla di cultura, tolentino, articolo, lorenzo fava

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ciVT





logoEV
logoEV