contatore accessi free

Cantieri della ricostruzione: irregolarità e multe a raffica

2' di lettura 05/10/2021 - Una serie di controlli dei carabinieri nei cantieri della ricostruzione post sisma, soprattutto quelli di dimensioni piccole e medie, ha evidenziato numerose irregolarità, soprattutto nell'ambito della sicurezza.

Ad entrare in azione è stato il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata con l’ausilio del personale del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Venezia, in totale sinergia con i militari delle Compagnie carabinieri di Tolentino e Camerino, i quali hanno eseguito nei giorni scorsi una serie di accertamenti relativi alla vigilanza straordinaria nei cantieri edili.

L'operazione è stata effettuata in virtù delle ingenti risorse destinate per la ricostruzione post-sisma. In particolare gli accertamenti hanno interessato i comuni di Pieve Torina, Caldarola, Tolentino a cui hanno partecipato anche i carabinieri delle locali Stazioni. Le ispezioni, come detto, hanno interessato soprattutto i cantieri edili di piccole e medie dimensioni. Particolare attenzione è stata posta alla normativa sul rispetto della sicurezza sui luoghi di lavoro ed in particolare ponteggi e installazione di ancoraggi degli stessi, aperture nei solai, omesse installazioni dei parapetti e violazione dei requisiti di sicurezza delle attrezzature di di lavoro in genere. L’attività di verifica è stata comunque affiancata dall’opera di sensibilizzazione e informazione sulla legislazione vigente. Contestuale alla verifica del rispetto delle norme sulla sicurezza, è stato tenuto in debita considerazione il contrasto al lavoro nero e al rispetto delle norme anticontagio Covid-19.

L’attività ispettiva ha evidenziato l’irregolarità di tutti i cantieri ispezionati. Numerose sono state le irregolarità contestate e le sanzioni comminate. Il risultato delle ispezioni è stato altamente proficuo sul piano operativo, rendendo ancor più evidente quanto lavoro ci sia da fare per promuovere il rispetto della sicurezza dei lavoratori nei cantieri e l’osservanza delle norme vigenti previsto del Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Un lavoro di tipo culturale, preventivo, oltre che repressivo, per sensibilizzare gli imprenditori e i responsabili dei cantieri, ma anche le stesse manovalanze che, spesso, non sono sufficientemente informate sulle normative. Tali servizi, principalmente preventivi, sono deputati al fine di evitare il triste fenomeno delle morti bianche.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".
Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città Whatsapp Telegram
Ancona 350.0532033 @VivereAncona
Ascoli 353.4149022 @VivereAscoli
Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Civitanova 348.7699158 @VivereCivitanova
Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano
Fano 350.5641864 @VivereFano
Fermo 351.8341319 @VivereFermo
Jesi 371.4821733 @VivereJesi
Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Osimo 320.7096249 @VivereOsimo
Pesaro 371.4439462 @ViverePesaro
Recanati 366.9926866 @VivereRecanati
San Benedetto 351.8386415 @VivereSanBenedetto
Senigallia 351.7275553 @VivereSenigallia
Urbino 371.4499877 @VivereUrbino

di Roberto Scorcella
robertoscorcella@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2021 alle 14:44 sul giornale del 06 ottobre 2021 - 458 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, multe, ricostruzione, irregolarità, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cmIw





logoEV
logoEV