Torna a riempirsi il Lauro Rossi di Macerata

2' di lettura 11/10/2021 - Riapre col cento per cento di capienza il teatro Lauro Rossi, e lo fa con un “antipasto” della stagione degno di nota.

Sono infatti attesi per il 9 e 10 novembre e il 5 e 12 dicembre tre spettacoli che spazieranno fra i generi per arrivare ad intercettare un pubblico il più possibile variegato. Il primo ad andare in scena, martedì 9 e mercoledì 10 novembre, sarà “La dolce ala della giovinezza”, con Elena Sofia Ricci nel ruolo della protagonista.

Lavoro di grande prestigio di Tennessee Williams tradotto da Masolino D’Amico e diretto dal Maestro Pierluigi Pizzi, lo spettacolo sarà messo in scena dal Teatro della Toscana e vedrà l’attrice fiorentina, plurivincitrice del David di Donatello, affiancata Gabriele Anagni, Chiara Degano, Flavio Francucci, Giorgio Sales, Alberto Penna, Valentina Martone, Eros Pascale e Marco Fanizzi, con le scene e i costumi di Pier Luigi Pizzi e le musiche di Stefano Mainetti.

Il cartellone proseguirà il 5 dicembre con uno spettacolo per tutta la famiglia: “Inferno” di Kinkaleri, liberamente tratto dalla Commedia. Un grande viaggio di trasformazione dalle tenebre alla luce, fra peccatori e demoni attraverso gironi infernali e visioni fantastiche, in un’esplorazione dei linguaggi della scena come fulcro di un’esperienza da condividere; con Daniele Bonaiuti e Marco Mazzoni, lo spettacolo trasporterà il pubblico nell’ essenza della prima cantica del racconto dantesco. A concludere la proposta, domenica 12 dicembre, “Blu infinito”, di Evolution dance theater, compagnia diretta da coreografo Anthony Heinl. Una commistione di diverse discipline che vedrà la teconologia in costante dialogo con le performance dei poliedrici artisti del gruppo: danzatori, ginnasti, illusionisti, contorsionisti e atleti.

“Per questi appuntamenti abbiamo avuto un occhio di riguardo nella programmazione per prosa, giovani e famiglie. Abbiamo cercato di intercettare le necessità - ha detto l’assessore alla cultura del comune di Macerata, Katiuscia Cassetta-, provando a catturare un pubblico più giovane con linguaggi nuovi, anche musicali. Invito a rientrare a teatro in sicurezza, nonostante senta in giro ancora timori legati al Covid”.

“Ci siamo dovuti muovere, con le incertezze del caso, tra molti ostacoli. Con questo antipasto di stagione portiamo spettacoli all’altezza del teatro della città, che intercetta pubblico da tutto il centro delle Marche - ha detto il direttore dell’Amat, Gilberto Santini -. Si entrerà a teatro con green pass e mascherina, e all’ingresso sarà misurata la temperatura. I teatri riaprono in totale sicurezza. I biglietti per gli appuntamenti saranno in vendita da domani alla biglietteria dei teatri in piazza Mazzini”.


di Lorenzo Fava
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2021 alle 14:42 sul giornale del 12 ottobre 2021 - 165 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo, lorenzo fava

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnK0





logoEV
logoEV