Macerata, rapinò un supermercato nel 2016: in carcere un giovane ucraino

carabinieri 1' di lettura 23/10/2021 - Erano circa le 20 del 20 febbraio 2016, quando un ragazzo con il volto coperto da una sciarpa e il cappuccio calato, si avvicinò a una cassiera del supermercato Coal di Macerata che si stava apprestando a chiudere l'esercizio commerciale.

Il malvivente, minacciandola con una pistola, le intimò di consegnare il denaro, qualche migliaio di euro, allontanandosi poi a piedi in tutta fretta. Le indagini condotte dai Carabinieri di Macerata avevano consentito di identificare il giovane, proveniente dall’Europa dell’est, poco più che ventenne, già noto alle forze dell’ordine e che all’epoca abitava in una zona non distante dal supermercato.

Mercoledì sera i Carabinieri della Stazione di Macerata, in esecuzione dell’Ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Macerata, hanno proceduto all’arresto di G. A., nato in Ucraina nel 1995, il quale deve scontare il residuo pena per la rapina alla Coal di 3 anni e 6 mesi di reclusione nel carcere di Fermo, dove è stato tradotto.


di Roberto Scorcella
robertoscorcella@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2021 alle 22:25 sul giornale del 25 ottobre 2021 - 170 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, macerata, arresto, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqaR





logoEV
logoEV