Paoloni Macerata, arriva la sconfitta a Loreto

5' di lettura 26/10/2021 - Per la Paoloni arriva la prima sconfitta stagionale in quel di Loreto; i ragazzi guidati da Giacomo Giganti e Francesco Cappelletti incappano in un pomeriggio decisamente no dove riescono a tenere discretamente in ricezione ma in fase offensiva risultano essere molto poco incisivi: il 29% di attacco complessivo, con le punte negative del 10% nel terzo set (perso 25-12) e 16% nel decisivo tie break, non lascia scampo ai maceratesi.

Meriti anche di una Nova Volley Loreto che ci ha creduto fin dall’inizio compiendo una partita superlativa a muro, toccando quasi tutti gli attacchi ospiti, ed in difesa sfruttando poi ogni occasione le si presentava davanti. Una sconfitta, per la Paoloni, che non compromette il buon inizio di stagione ma che fa suonare un piccolo campanello d’allarme a cui servirà prestare attenzione; sabato prossimo, alle ore 17:00 i maceratesi ospiteranno, al Palasport di Contrada Fontescodella, la La Nef Osimo: un’occasione ghiotta per riscattarsi dalla sconfitta di due giorni fa e riprendere, così, il cammino interrotto.

Passiamo alla cronaca del match: coach Giacomo Giganti conferma il 6+1 vincente contro Civitanova Marche con Claudio Stella al palleggio, capitan Riccardo Tobaldi opposto, Bernardo Calistri e Federico Uguccioni schiacciatori ricevitori, Paolo Biagetti ed Alessio Persichini centrali, Dylan Leoni libero. Risponde dall’altra parte della rete coach Marcello Ippoliti con Giammarco Pulcini in cabina di regia, Daniele Torregiani opposto, Marco Ulisse e Paco Nobili in banda, Artur Buscemi e Christian Mazzanti al centro, Lorenzo Dignani libero. Un’invasione maceratese regala il primo break di vantaggio ai lauretani (2-0) ma Calistri pareggia immediatamente 4-4; Nobili, da posto quattro, riporta nuovamente avanti la Nova Volley (7-5), Ulisse firma il +4 (10-6) mentre Pulcini stoppa Uguccioni per il 13-8 costringendo coach Giganti a chiamare timeout. Dopo un inizio in ombra dei biancorossi, Tobaldi e compagni finalmente iniziano a giocare ma il divario da recuperare è importante: il primo tempo di Persichini e l’ace di Stella permettono a Macerata di recuperare un break (17-14), Tobaldi accorcia ancora di un punticino (18-16) mentre il pallonetto out di Mazzanti vale il 20-19; i ragazzi di Ippoliti ci credono ed allungano sul 23-20 grazie ad una conclusione vincente di Nobili mentre Torregiani chiude il primo parziale 25-22. In casa biancorossa, purtroppo, pesano come un macigno gli otto errori punto commessi nel set. Al cambio di campo equilibrio fino al 7-7 poi Macerata si fa sentire a muro: un block di Calistri e due consecutivi di Biagetti regalano il +3 agli ospiti con Ippoliti che chiama il suo primo timeout; al ritorno in campo Loreto accorcia sul 13-14 grazie a due conclusioni di Nobili ma la Paoloni c’è ed allunga nuovamente sul 13-17 dopo un ace di Stella. Ulisse spara out la palla del 14-20 ma la Nova Volley ha una reazione d’orgoglio e, sospinta dal suo pubblico, recupera fino al 17-20; Uguccioni trova prima il cambio palla (17-21) e poi conquista cinque palle set (19-24) con Stella che non si fa pregare e, alla prima occasione, stoppa Ulisse chiudendo la seconda frazione 19-25 riportando il match in parità.

Nel terzo periodo in casa biancorossa tornano i fantasmi già apparsi nel primo che aveva visto una Paoloni molto fallosa, poco concentrata ed altrettanto poco incisiva in ogni fondamentale: ne approfittano i lauretani che, grazie a tre errori consecutivi degli ospiti, volano sull’8-3; Persichini, Tobaldi e Calistri sparano out i loro attacchi con Loreto che scappa definitivamente sul 14-5 andando ad aggiudicarsi agevolmente il terzo parziale 25-12 chiuso da un altro errore dei biancorossi, stavolta di Giavelli. Coach Giganti incita i suoi dopo la debacle del set precedente e la Paoloni rientra sul terreno di gioco con il piglio giusto: due muri di Calistri mandano i biancorossi sullo 0-4; Tobaldi firma il +5 (4-9) mentre Persichini regala ai suoi il punto del 10-16 costringendo Ippoliti al timeout. Quando il tiebreak sembrava ormai vicino ecco che Loreto cambia marcia recuperando tutto lo svantaggio e, dopo due errori ospiti, impatta a quota 22; le due formazioni camminano a braccetto fino ai vantaggi quando a spuntarla è la Paoloni che vince la quarta frazione 26-28 rimandando il verdetto del match al quinto e decisivo set. L’inizio del tie break è un’altalena di emozioni con l’equilibrio che regna fino al 6-6 poi, in un attimo, la Paoloni si spegne ed “esce completamente dal campo”: un muro di Mazzanti e due errori dei biancorossi spediscono Loreto sul 9-6 mentre tre attacchi di Nobili, intramezzati da un errore di Persichini ed un altro block del centrale lauretano, valgono il 14-6 ed otto match point per i padroni di casa. Giavelli annulla il primo poi si reca sulla linea dei nove metri sbagliando il servizio che chiude così il set 15-07 e l’incontro per 3-2. Una Paoloni a fasi alterne cade quindi al tie break sul campo della Nova Volley Loreto ma, comunque sia, riesce a muovere la sua classifica e, con il punto conquistato, sale a quota 4 in graduatoria.

Sabato prossimo, alle ore 17:00, andrà in scena al Palasport di Contrada Fontescodella il terzo derby consecutivo con la Paoloni Macerata che ospiterà la La Nef Osimo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2021 alle 14:29 sul giornale del 27 ottobre 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, comunicato stampa, volley macerata





logoEV
logoEV