La città di Tolentino acquisisce una nuova opera d’arte sacra

1' di lettura 05/11/2021 - Un imprenditore del veronese ha donato alla Confraternita dei “sacconi” di Tolentino una pregevole tela di autore bolognese di fine secolo XVII raffigurante San Giuseppe.

Il quadro era anticamente venerato in una comunità monastica dissolta poi dalle leggi soppressive napoleoniche. La donazione cesella la conclusione dell’anno dedicato a San Giuseppe, Patrono della Chiesa universale come aveva espressamente auspicato il parroco don Ariel Valentin Veloz Mendez. Il quadro, che è stato esposto per una settimana nella chiesa dell’Immacolata di Macerata, sarà ovviamente posto alla venerazione dei fedeli nella chiesa confraternitale del Sacro Cuore a Tolentino che già nei giorni scorsi, come tradizione, ha mostrato le Reliquie dei Santi molte delle quali furono collocate intorno al 1805 da San Vincenzo Maria Strambi, vescovo diocesano e fondatore della Confraternita dei “sacconi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2021 alle 15:34 sul giornale del 06 novembre 2021 - 144 letture

In questo articolo si parla di cultura, tolentino, Comune di Tolentino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/csoA