contatore accessi free

A Montefano un concerto d’eccezione chiude la stagione teatrale 2021

4' di lettura 30/12/2021 - Ieri sera a Montefano l'anno si è chiuso in bellezza con un Concerto d'eccezione. Organizzato dall'Associazione PiorAcoustic - capitanata dal nostro concittadino M° Danilo Vecchi e in collaborazione con il Comune di Montefano - sul palco del Teatro "La Rondinella" sono state eseguite musiche di Piazzolla, Bach, Gardel, Arnold, Di Bonaventura dall'Orchestra d'Archi “Lino Liviabella”, diretta dal M° Matteo Torresetti.

Daniele di Bonaventura, che avrebbe dovuto essere protagonista del Concerto, purtroppo non ha potuto essere presente per un imprevisto dell’ultim’ora. L’ha egregiamente sostituito Raffaele Damen. Nato a Pesaro dove si è diplomato in fisarmonica al Conservatorio "G. Rossini" con il massimo dei voti e la lode, ha approfondito i suoi studi presso la Folkwang Universität der Künste di Essen in Germania. Ha studiato con i Maestri Mie Miki e Paolo Vignani e frequentato corsi di perfezionamento con Ivano Battiston, Stefan Hussong, Matti Rantanen, Corrado Rojac e Grzegorz Stopa. Attualmente suona con diversi Ensemble di Musica da Camera e nel Duo Duhell-Project (fisarmonica-pianoforte). È stato invitato dall'Istituto Italiano di Cultura Olandese a esibirsi nella serie di concerti "Italiaanse concerten aan de Keizersgracht" ad Amsterdam e si è esibito per la televisione nazionale italiana (RAI) con il trio della fisarmonica "G. Rossini". Come solista, si esibisce in importanti Festival musicali e teatri in Italia e all'estero.

Giacomo Palazzesi, chitarra solista, ha studiato con Pietro Antinori, Odair Assad, Angelo Gilardino e, successivamente, con Luigi Attademo e Carles Trepat. Si esibisce in Italia e all’estero: Casa da Guitarra of Porto, Conservatoire Royal de Mons, Camerino Festival, GuitarIn, Peccioli Foundation, Cantar Lontano, Zona Livre AC of Vila Real, Conservatorio G. Rossini di Pesaro, Carpi Guitar International, Lira Orfeo Miguel Llobet, Andes Guitar Festival, Radio Nacional Córdoba, Trame Sonore, Scodanibbio Music Festival.

La Scuola di Musica “Lino Liviabella” costituisce un unicum nel panorama musicale e culturale italiano, sia per la molteplicità dei suoi intenti e l’originalità didattica, sia per la metodologia organizzativa del lavoro. Fondata nel 1979 con l’intento di offrire un luogo educativo e di crescita per i giovani, insieme ad un gruppo di musicisti maceratesi - e con l’aiuto di alcuni amici tra cui il non dimenticato sostegno dell’allora Vescovo di Macerata Tarcisio Carboni - la Scuola di Musica prende il nome dal compositore Lino Liviabella. ll metodo della scuola si basa su un importante principio: l’intento educativo, partendo dal desiderio di offrire ai giovani uno spazio-luogo costruttivo, dove l’impegno con qualcosa di altamente formativo come lo studio della musica possa aiutarli a crescere.

La musica quindi come occasione e forma educativa, educazione alla percezione dell’armonia, impegno, disciplina, ascolto ed educazione al suonare insieme, un luogo dove gli adulti siano attenti alla crescita della persona nella sua interezza. Dal 2014 tutte le attività della Scuola di Musica Liviabella sono confluite nella realtà della Scuola Civica di Musica “Stefano Scodanibbio” di Macerata, gestita dall’associazione Ut Re Mi Onlus. Un’occasione imperdibile per concludere il 2021 in musica, con artisti straordinari, per avvicinarci alla bellezza di quest’arte straordinaria.

Il Sindaco Angela Barbieri ha ringraziato i bravissimi artisti che hanno incantato il pubblico, l’Associazione Pioracustic e la Scuola di Musica “Lino Liviabella” – “Stefano Scodanibbio”: “Grazie ai miei concittadini che hanno partecipato sempre numerosi agli Eventi in Cartellone, a tutti gli artisti, alla Pro Loco e a tutte le Associazioni montefanesi, a Pioracustic e La Rondinella, al Coro Oddo Marconi e alle Scuole: abbiamo potuto tenere aperto questo meraviglioso Teatro e proporre Spettacoli per tutti, grandi e bambini, che hanno visto una presenza forte nonostante le difficoltà imposte dal Covid. Siamo soddisfatti e contenti, abbiamo visto tanta partecipazione, anche e soprattutto durante questi primi giorni di festività natalizie: un segno tangibile di come Montefano sia tornata ad essere una comunità coesa e che apprezza l’Arte in tutte le sue forme e la Cultura, uno dei parametri individuati dall’OMS per il benessere dell’individuo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2021 alle 16:30 sul giornale del 31 dicembre 2021 - 132 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, montefano, comune di montefano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cCNg





logoEV