Incidente mortale di Cingoli, i sindacati chiedono indagini celeri sulla posizione del lavoratore

sindacati lavoratori 1' di lettura 31/01/2022 - Fenal UIL— Filca CISL e Fillea CGIL della Provincia di Macerata esprimono vicinanza e profondo cordoglio per la tragica morte del lavoratore edile Dorjan Andoni avvenuta nella notte di venerdì 28 gennaio a Cingoli.

Questa morte ci lascia profondamente colpiti e sgomenti in particolare per le prime notizie che stanno emergendo come: la possibile irregolarità del rapporto lavorativo alla luce del mancato titolo di soggiorno del lavoratore e l'allontanamento dal luogo dell'incidente di un quinto lavoratore che può far ritenere la sua situazione simile a quella del collega Dorjan Andoni.

Quanto avvenuto purtroppo rimette al centro dell'attenzione della comunità maceratese temi che le Organizzazioni Sindacali di categoria stanno promuovendo da tempo per garantire un miglioramento della sicurezza della qualità e della tutela del lavoro. La centralità del contratto nazionale edile, l'attivazione del badge di cantiere per rilevare le presenze dei lavoratori, l'accoglienza dei lavoratori in trasferta in campi base idonei e strategici per ridurre il rischio di infortunio casa/lavoro, le comunicazioni agli Enti bilaterali relative agli alloggi dei dipendenti ed una collaborazione costante, continua e di qualità di tutti i corpi intermedi e delle Istituzioni per scambiare dati ed informazioni utili alla creazione di tutti quegli strumenti di contrasto al lavoro irregolare. Ci auguriamo che le indagini siano il più rapide possibili per far luce su una dinamica quantomeno poco trasparente.


da Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2022 alle 18:36 sul giornale del 01 febbraio 2022 - 214 letture

In questo articolo si parla di lavoro, marche, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cIKf





logoEV