contatore accessi free

Campionati italiani master indoor, ad Ancona protagonisti diversi atleti della Sef Macerata

3' di lettura 09/02/2022 - Tutto pronto ad Ancona per un’altra rassegna tricolore. Stavolta tocca ai Campionati italiani master indoor che anche quest’anno si svolgono in quattro giornate, da giovedì 10 a domenica 13 febbraio.

È l’edizione numero 38 dell’evento dedicato agli “over 35”, oltre che la sedicesima al Palaindoor del capoluogo marchigiano, di nuovo abbinato ai Campionati italiani master invernali di lanci nell’adiacente campo Italico Conti, come non accadeva da quattro stagioni. Annunciati 982 partecipanti e 1906 atleti-gara, in rappresentanza di 310 società. Per alcuni di loro sarà l’ultimo test agonistico prima dell’ormai imminente appuntamento con gli Europei master indoor di Braga, in Portogallo, dal 20 al 27 febbraio, per il ritorno in calendario di un campionato internazionale su pista dopo più di due anni.

In gara per le Marche ben 111 atleti, a difendere i colori di 33 società. Al via anche stavolta alcuni dei plurititolati nelle scorse edizioni come Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona), iscritto nei 1500 e 3000 SM40, Giuliano Costantini (Atl. Fossombrone, alto, lungo, triplo e disco SM70), Livio Bugiardini (Sef Macerata, 200 e 400 SM70), Giulia Perugini (nella foto, Sef Macerata, alto SF85), Lina Frontini (Atl. Osimo, peso, disco, martello, giavellotto e martello con maniglia corta SF60) e Anna Di Chiara (Atl. Monte San Giusto Città del Sorriso, 200 e 400 SF75). I

Tra gli iscritti non mancano tanti master che negli ultimi anni sono saliti alla ribalta. Attesa in cinque gare Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli), intramontabile triestina classe 1930, che nella scorsa edizione ha stabilito il record europeo W90 nel getto del peso con 5,35 e si cimenterà anche nei quattro lanci all’aperto (disco, martello, giavellotto e martello con maniglia corta). Nell’asta in pedana la romana Carla Forcellini (Atletica dei Gelsi), primatista continentale W60 outdoor con 2,87, mentre nei 60 SM55 al via l’ex azzurro dello sprint Mario Longo (Nissolino Atl. Vis Nova Salerno) che detiene i record mondiali M45 e M50. Nuova categoria per Lamberto Boranga (Athlon Bastia), celebre ex portiere di serie A, al debutto da SM80 in tre prove: alto, lungo e peso. Saranno invece cinque le specialità dell’altoatesino Hubert Indra (Südtirol Team Club), recordman europeo M60 del decathlon, che tra gli SM65 sarà impegnato sui 60 ostacoli ma anche nelle gare di alto, asta, peso e triplo.

La stagione in sala, da poco iniziata, ha già visto cadere diversi limiti italiani di categoria: nell’alto il lombardo Marco Segatel (Olimpia Amatori Rimini) ha portato a 1,81 il primato SM60 e nella stessa fascia di età il pesista Marco Giacomini (Cus Sassari) è arrivato a 14,26. Al femminile Anna Micheletti (Romatletica) è riuscita a firmare di recente una doppietta di migliori prestazioni nazionali SF70 con 1:18.67 nei 400 e anche 3:11.91 sugli 800 metri. Sempre in pista hanno riscritto i record di categoria Cristina Sanulli (Atl. Endas Cesena), 27.34 nei 200 SF50, e Angela Pachioli (La Fratellanza 1874 Modena), 1:14.82 sui 400 SF65, nei concorsi Patrizia Pasini (Atl. Lonato) nel lungo SF60 con 4,30 e Susanna Tellini (Atl. Ambrosiana) atterrata a 9,86 nel triplo SF55.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2022 alle 19:58 sul giornale del 10 febbraio 2022 - 214 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, macerata, fidal marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cKNV





logoEV