contatore accessi free

Siamo tutti pedoni: arriva anche a Macerata la campagna nazionale a difesa degli utenti vulnerabili della strada

2' di lettura 06/04/2022 - Promossa a livello nazionale dai sindacati pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil e dal Centro “Antartide” di Bologna, la campagna Siamo tutti pedoni approda a Macerata.

Il Comune aderisce infatti all’iniziativa che unisce attività informative e di sensibilizzazione a interventi finalizzati a promuovere la creazione di città che privilegino gli utenti vulnerabili della strada - pedoni e ciclisti - unendo sostenibilità ambientale, vivibilità degli spazi urbani e accessibilità. Nata per far luce sulle problematiche legate alla sicurezza stradale, col tempo la campagna ha spostato la sua attenzione su temi più articolati. E anche più attuali. Quest’anno, per esempio, viaggia in sincrono con il PNRR e ampio spazio è dedicato a clima e verde: muove dalla mancanza di luoghi d’incontro di qualità per giungere a ridistribuzione e ripensamento degli spazi al fine sì di favorire chi si sposta in modo sostenibile, ma anche di riportare gli anziani fuori casa, allestendo spazi più accoglienti e favorendo, quindi, l’invecchiamento attivo. “Si tratta di un’iniziativa - spiega l’Assessore ai Parchi pubblici Paolo Renna - che oltre a porre l’accento sugli incidenti stradali che coinvolgono gli utenti deboli della strada, vuole riaffermare il valore sociale degli spazi pubblici da fruire a piedi, ripensando e rigenerando i luoghi urbani per renderli più accessibili e accoglienti, riconoscendone l’importanza come centro della socialità, del benessere e della qualità della vita”.

Così le organizzazioni sindacali unitarie, insieme all’Amministrazione comunale di Macerata e a varie associazioni, hanno individuato l’area verde del parco giochi di via Isonzo come luogo da recuperare e riqualificare. Come? Grazie alla messa a dimora di piante ad alto fusto e all’installazione di panche e tavoli, trasformando il parco in luogo di incontro, socializzazione e allo stesso tempo di gioco, fruibile quindi a tutte le generazioni. È inoltre previsto per giovedì 7 aprile - alle 8:45 in piazza Mazzini - l’incontro Gli alberi che camminano, che – alla presenza dei sindacati pensionati e delle associazioni Arci, Legambiente, Le Casette, Officina Universitaria, Italia Nostra, Wwf, la Grondaia, Gli Spiazzati, Ciclostile, Auser, Anteas e Ada – sarà l’occasione per ragionare su proposte che abbiano al centro proprio i temi della qualità e dell’accessibilità degli spazi pubblici cittadini. Al termine dell’appuntamento, tutti i partecipanti raggiungeranno il parco giochi di via Isonzo dove, insieme agli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario “Giuseppe Garibaldi” e dell’Istituto “San Giuseppe”, verranno appunto piantati gli alberi ad alto fusto e lavanda. Questo, però, sottolineano i rappresentanti dei sindacati pensionati, “è solo un punto di partenza: la volontà è quella di proseguire nel percorso intrapreso e allargare gli orizzonti”.


di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2022 alle 12:09 sul giornale del 07 aprile 2022 - 144 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cX3H





logoEV
logoEV