contatore accessi free

Il maceratese Martinelli in gara a Foligno

5' di lettura 07/04/2022 - La bella e storica città umbra, che negli anni ’50, è stata considerata "Il centro del mondo", quando questo venne ricalcolato e indicato con un birillo rosso al centro dello storico Caffè del Corso, si appresta ad ospitare per la prima volta una prova tricolore di Rally, è precisamente la quarta ed ultima quella del campionato Raceday Terra 2021-2022, in programma questo fine settimana e organizzato dalla PRS Group in collaborazione con i comuni di Foligno, Assisi e Nocera Umbra.

Tutto è pronto per accogliere i piloti che desidereranno confrontarsi con delle belle Prove Speciali inedite e ad accogliere le sfide sulle strade bianche dell’Umbria per aggiudicarsi i numerosi premi messi in palio da Raceday. Saranno due prove speciali da disputare, una più veloce, l’altra mista con tratti più rapidi ed altri più tortuosi e guidati. Per entrambe un fondo sterrato compatto, simile a quello che si trova al Rally delle Marche. Sono situate nella zona montana nella zona di Nocera Umbra (la cui Amministrazione ha istituito un Trofeo a nome della città stessa).

La città di Foligno con le sue belle piazze e palazzi storici è pronta al battesimo con il suo primo Rally. Per le Marche sarà presente il pilota maceratese Samuele Martinelli, questa volta con una Saxo 1600 nel gruppo N2, mentre aveva iniziato l'avventura con la vittoria nella prima prova di campionato disputata a Cingoli in occasione Rally del Balcone delle Marche, dove vinse la propria categoria con una Renault Clio. Il prosieguo del campionato, non è stato fortunato e sono molte le novità anche per Martinelli, che sarà in gara con il nr 73 ed avrà a fianco un nuovo navigatore, il toscano Nicolò Micheletti (che vanta più di 80 gare e con il quale spera di trovare un buon feeling).

Nel frattempo, infatti Samuele Marinelli in questo campionato dopo il successo di Cingoli è stato anche molto sfortunato e ha incontrato anche difficoltà, per questo ha deciso di cambiare scuderia, passando alla GR Motorsport di Medesano (Parma) sotto le direttive dell'esperta e quotata navigatrice Giancarla Guzzi, che per impegni in altre gare (in questo caso concomitante) non potrà essere al suo fianco. Era stato così anche nella terza prova del Rally della Valtiberina (terza prova del Racaeday Terra) dove il marchigiano era già stato navigato da un altro compagno quale Marco Baldazzi, ma la loro gara era durata sfortunatamente poco più di 1 km per la rottura del motore (causa l'elevata temperatura) che li aveva costretti al ritiro.

Le ambizioni di vittoria di classe erano comunque già sfumate dopo la mancata partecipazione alla seconda prova tricolore a Treviso, a cui aveva dovuto rinunciare per motivi di lavoro. Questa di Foligno, è un ritorno alla guida di una Saxo e sarà un bel test in vista del prosieguo e della crescita personale, con una auto che già conosceva e si trovava anche bene. "Purtroppo per il campionato non potrò dire la mia - dice Samuele Martinelli - perché è stata una stagione, la prima sulla terra, travagliata e sfortunata. Questo forse, anche per scelte sbagliate. Cambiare e passare da un'auto di 140 cv ad una di 260 cv, per uno alle prime esperienze e abituato solo sull'asfalto come me è stato difficile. Ora sono certo di aver intrapreso la strada giusta con il nuovo team GR Motorsport, dove l'esperienza della navigatrice Giancarla Guzzi e di suo marito Roberto Vescovi nel mondo dei Rally possono aiutarmi nella mia crescita tecnica e di guida".

Il Rally di Foligno sarà una novità per tutti, si correrà in zone nuove ma con fondi simili a quello di Cingoli, come te lo immagini? "E' la prima volta per tutti, la gente in Umbria è molto accogliente e penso che sarà così anche per gli appassionati, considerato che si tratta di un evento nuovo e di grande interesse e richiamo nazionale. Considerata la vicinanza con le Marche ci saranno probabilmente anche tanti appassionati della mia regione. Le prove speciali sono un pochino lontane nelle zone di Nocera Umbra. La Saxo per me è più gestibile, per cui spero di poter far bene".

Gli iscritti alla competizione sono 56, dei quali 15 solo le vetture al top, di categoria RC2, tutte Skoda Fabia ad eccezione di una Hyundai i20. Al via ci sono tutti coloro che puntano al successo ad eccezione del leader, il vicentino Simone Romagna, impossibilitato a partecipare per motivi personali. Si apre quindi uno spiraglio per la vittoria per almeno quattro dei suoi inseguitori. “Indiziato” speciale è il francese Jean Philippe Quilichini, secondo in classifica con 33 punti (Romagna ne ha 35), appaiato al padovano Niccolò Marchioro (il campione uscente) mentre a tre sole lunghezze segue il sanremese Andrea Maselli, l’unico che corre con una Hyundai, anche lui in coabitazione con un altro, il trentino Alessandro Bettega (vincitore della serie 2019-2020).

Questo il programma: si inizia domani: venerdì 8 aprile: 18.00 - 21.00, Accrediti e distribuzione Road Book presso la Segreteria della gara; sabato 9 aprile 08,00 - 13,00 Verifiche Tecniche presso Parco Assistenza, Zona Ind. La Paciana, Foligno (Pg) 10,00 - 15,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali), 14,00/18,00 Shakedown; domenica 10 aprile 07,30 Partenza - Parco Assistenza, Zona Ind. La Paciana, Foligno (Pg) Effettuazione di 6 Prove Speciali 18,00 Arrivo con premiazione (sub-judice) - Piazza della Repubblica, Foligno (Pg). La premiazione finale di questa stagione si terrà domenica 10 aprile alle ore 20.00 presso L’Auditorium in Piazza San Domenico a Foligno.








Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2022 alle 21:34 sul giornale del 08 aprile 2022 - 211 letture

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cYAU





logoEV
logoEV
qrcode