contatore accessi free

Elezioni RSU Area Vasta 3, cresce il Nursind: Guglielmi la più votata

2' di lettura 09/04/2022 - Le recenti elezioni RSU hanno visto un risultato formidabile per il Nursind di Macerata, con una crescita di quasi il 30% in più di voti rispetto alle precedenti tenutesi nel 2018 e 9 seggi assegnati. È il secondo sindacato in Area Vasta 3 con ben 482 preferenze.

Una vittoria importante per gli infermieri, che è il frutto non solo di una grande dedizione, ma anche di un ascolto costante delle reali necessità dei colleghi, del lavoro svolto egregiamente dal segretario provinciale, Elisabetta Guglielmi (la più rappresentata fra tutti i candidati in Av3 con 365 voti).

E’ da anni che la Guglielmi si batte affinché la professione infermieristica ottenga i diritti che merita. Finalmente si avrà una giusta rappresentazione degli infermieri ai tavoli di contrattazione collettiva. “Questo è solo il primo di una lunga lista di traguardi che il Nursind ha orgogliosamente raggiunto – ha commentato la segretaria Elisabetta Guglielmi - per i prossimi tre anni il sindacato delle professioni infermieristiche si è prefissata numerosi obiettivi, come ad esempio avere più trasparenza nelle comunicazioni tra azienda lavoratori, regolamentare tutte le situazioni che possano evitare abusi di potere da parte dirigenziale e soprattutto rivedere i regolamenti delle pronte disponibilità, il regolamento dell’orario di lavoro e della mobilità. A tutto questo vanno aggiunti obiettivi come regolamentare le modalità assegnazioni provvisorie dal 2016 e nuovi assunti, dare la giusta e corretta attenzione alle situazioni di aggressioni fisiche e verbali”. “Obiettivi non così lontani – aggiunge la Guglielmi - visto che nell'ultimo mandato abbiamo ottenuto la presenza del portiere all’ospedale di Civitanova, il riconoscimento di poter prendere le ferie estive, unitamente ad altri istituti contrattuali, quali aspettative o congedi matrimoniali, la concessione del part-time che prima era riservato solo a pochi eletti ed il riconoscimento dei 15 minuti per la vestizione/svestizione”.

A livello nazionale e regionale il Nursind ha vinto numerose battaglie, come ad esempio alcune sentenze che pongono il pagamento della tassa di iscrizione all’Ordine delle Professioni Infermieristiche a carico dell’Azienda e non del dipendente (in cui si è in attesa della sentenza della Corte di Cassazione), quindi il riconoscimento del cambio divisa e consegne da essere inserito nel contratto del 2018 ed il riconoscimento del festivo infrasettimanale. “Il 2022 sembra essere davvero l'anno di svolta per il Nursind di Macerata – aggiunge la Guglielmi - e questo non sarebbe stato possibile senza il sostegno e la fiducia degli infermieri dell'Area Vasta 3, che hanno compreso la vera importanza di essere rappresentati da un sindacato di categoria che li metterà sempre e comunque al primo posto."






Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2022 alle 12:59 sul giornale del 11 aprile 2022 - 198 letture

In questo articolo si parla di attualità, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cY2W





logoEV