Heroes: sul palco del Lauro Rossi, storie di rinascita e di evoluzione

2' di lettura 10/05/2022 - È stato presentato ieri l’evento “Heroes, storie di rinascita, di evoluzione”, patrocinato da Comune, Provincia e Università di Macerata e dal Consiglio Regionale delle Marche e inserito nel cartellone delle iniziative legate a Macerata Città Europea dello Sport 2022. Ideato e promosso da Rinaldo Feroce e Laura Baldoni, l’appuntamento - i cui proventi saranno interamente devoluti alla Lega Italiana Fibrosi Cistica Marche ODV - si svolgerà nella serata del 21 maggio al Teatro Lauro Rossi e avrà diversi protagonisti: Assunta Legnante, Daniele Regolo, Gianpietro Ghidini, Daniela Spada e Alessandro Gattafoni.

Quest’ultimo, pur essendo affetto da fibrosi cistica, nel settembre scorso ha sfidato il mare e i suoi polmoni attraversando l’Adriatico in kayak da Civitanova Marche fino alla Croazia; Assunta Legnante, invece, ha dovuto combattere sin da bambina con un glaucoma congenito che l’ha portata a una diagnosi definitiva di cecità nel 2012; è un’atleta paralimpica, medaglia d’oro nel lancio del a Londra nel 2012 e Rio de Janeiro nel 2016 e doppia medaglia d’argento nel lancio del peso e del disco ai Giochi di Tokio 2020. Oltre ai due atleti saranno presenti anche Daniele Regolo, disabile uditivo fin dalla primissima infanzia che nel 2013 ha fondato Jobmetoo, la prima agenzia per il lavoro esclusivamente dedicata alle persone con disabilità, e un grande appassionato di vela, autore di diversi libri di narrativa e disabilità, Gianpietro Ghidini, il fondatore della Fondazione Pesciolino Rosso, un padre che dopo la morte per droga del figlio ha messo la sua vita a servizio dei giovani.

Altro grande esempio di tenacia e rinascita sarà infine quello di Daniela Spada, compagna dell’attore Cesare Bocci, che colpita da un ictus nel 2000 ha intrapreso un lungo e faticoso percorso per riprendersi dalle conseguenze della malattia. Insomma, i partecipanti all’evento avranno modo di misurarsi con “un progetto nuovo – spiega Rinaldo Feroce - che si sviluppa con la volontà di trasmettere un messaggio di speranza attraverso le testimonianze di coloro che nello sport, nell’attività professionale, o in altri ambiti della vita, sono riusciti a superare momenti di estrema difficoltà, rialzandosi e trasformando le sofferenze e le avversità in una straordinaria opportunità di rinascita ed evoluzione”.


di Sara Schiarizza
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2022 alle 13:33 sul giornale del 11 maggio 2022 - 124 letture

In questo articolo si parla di cultura, macerata, articolo, sara schiarizza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6Ht





logoEV
logoEV