160 anni del borgo di Villa Ficana, serie di eventi all'ecomuseo

3' di lettura 11/05/2022 - In occasione dei 160 anni dalla nascita del borgo di Villa Ficana, secondo quanto inciso su un mattone posto all’esterno di una delle case che riporta la data 1862, l’Ecomuseo celebra questa importante ricorrenza con una serie di eventi in programma il 21 e 22 maggio.

“Un borgo unico, che si è mantenuto e conservato grazie agli abitanti e ai giovani che ci vivono e che collaborano con l’associazione GRUCA – afferma l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta -. Uno spazio poco conosciuto dai maceratesi e dal territorio benché sia una rarità a livello nazionale. L’invito che rivolgo a tutti è di visitarlo per scoprire insieme ai volontari e agli abitanti un piccolo borgo inserito in una città costruito con una tecnica antica ma ancora così attuale”.

Sabato 21 maggio dalle ore 14 alle 19 l’Ecomuseo ospiterà il workshop “La materia sonora di Villa Ficana” in cui i partecipanti – guidati dal musicista e musicoterapeuta Samuele Rosetti – saranno invitati ad esplorare i suoni dei materiali di cui il borgo è composto (terra, acqua, paglia), a partire dai quali realizzeranno un itinerario sonoro lungo le vie del borgo. Il workshop è organizzato in due fasi: l’8 maggio scorso si è svolto un incontro online, propedeutico alla successiva fase laboratoriale che si terrà invece il 21 maggio dalle 14 alle 19 all’Ecomuseo Villa Ficana. Attraverso l’elemento sonoro si cercherà di scoprire e valorizzare le caratteristiche acustiche del territorio per poter re-immaginare storie e tradizioni. Per la partecipazione al workshop del 21 è richiesto un contributo di 8 euro a persona mentre per iscriversi è necessario inviare un’email entro il 19 maggio 2022 all’indirizzo samroset@gmail.com

Sabato 21 maggio alle ore 19.30: inaugurazione della mostra fotografica “Io abito l’Ecomuseo”. La mostra rappresenta la fase conclusiva di un progetto che ha avuto inizio nel mese di febbraio, quando agli abitanti è stata consegnata una macchina fotografica analogica, chiedendo loro di immortalare ciò che contraddistingue la vita del borgo, che è anche la vita dell’Ecomuseo. Una selezione degli scatti realizzati sarà esposta a partire dal 21 maggio nelle attività culturali, di ristorazione e vendita del centro storico di Macerata, portando la vita del borgo “fuori dal borgo”; il Centro Visite dell’Ecomuseo ospiterà invece i ritratti degli abitanti di Ficana, veri protagonisti del progetto. L’obiettivo è quello di aprire le porte dell’Ecomuseo e conoscerlo attraverso lo sguardo di chi lo vive ogni giorno, coinvolgendo la cittadinanza nella scoperta della peculiare realtà cittadina del borgo ottocentesco di case in terra cruda e della sua storia. L’esposizione allestita nel Centro Visite dell’Ecomuseo (Borgo Santa Croce 87 – Macerata) sarà visitabile gratuitamente nei seguenti orari di apertura: lunedì/martedì/mercoledì ore 9 – 14; giovedì/venerdì ore 13 – 18; sabato/domenica aperto con prenotazione anticipata.

Il 22 maggio dalle ore 15 alle 17: presso le aree verdi dell’Ecomuseo si terrà il laboratorio artistico esperienziale “Le piante cantano!” dedicato a bambini dai 3 ai 6 anni. L’artista e musicoterapeuta Laura Della Valle e l’artista e musicista Riccardo Casentini utilizzeranno l’interdisciplinarietà delle arti per stimolare nei bambini curiosità e interesse nei confronti del mondo vegetale. Nel corso del laboratorio i bambini ascolteranno ciò che le piante hanno da raccontare e lo interpreteranno inventando una storia comune, da trasformare in immagini illustrate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2022 alle 14:26 sul giornale del 12 maggio 2022 - 127 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6TO





logoEV
logoEV